La Via Crucis di Papa Francesco “Sfidiamo le coscienze addormentate“

Nella piazza del Colosseo a Roma erano più di 20mila i fedeli presenti, per assistere alla Via Crucis di Papa Francesco. Il suo un discorso che si apre con la parola “Vergogna”

31 marzo 2018
Guarda anche: Italia

Un’altissima affluenza c’è stata nella capitale italiane per la Via Crucis a Roma, raccontata anche in diretta televisiva. Papa Francesco inizia il suo lungo discorso con la parola Vergogna, un termine forte che vuole portare a riflettere tutti gli italiani e svegliare come racconta successivamente lui “le coscienze addormentate”.

“Vergogna per quando si sceglie il potere e il dio denaro; vergogna per gli uomini, anche di Chiesa, che si fanno prendere dall’ambizione perdendo la loro dignità. Vergogna perché le nostre generazioni stanno lasciando ai giovani un mondo fratturato dalle divisioni e dalle guerre. Ma il Papa parla anche di speranza: quella di chi è capace di sfidare la coscienza addormentata dell’umanità rischiando la vita per servire poveri, scartati, immigrati”.

E il Papa difende anche la sua Chiesa, “fatta da peccatori ma capace nonostante i tentativi di screditarla di essere un modello di altruismo, un’arca di salvezza”. E non possono non venire alla mente i tanti attacchi anche interni; Bergoglio chiede a Dio di “spogliarci dell’arroganza dei miopi e dei corrotti che hanno visto in te un’opportunità da sfruttare”.

Il pontefice ha affidato quest’anno le meditazioni della Via Crucis ad un gruppo di liceali romani, coordinati dal loro professore di religione, Andrea Monda. Le delusioni, le ingiustizie, i fallimenti ma anche il coraggio, la speranza, la solidarietà: sono stati questi i temi delle meditazioni. “Mi guardo intorno e vedo occhi fissi sullo schermo del telefono, impegnati sui social network ad inchiodare ogni errore degli altri senza possibilità di perdono“, è il testo di in una delle preghiere. E si cita “l’apparenza, oggi tanto importante nella nostra società delle immagini. Cadiamo così tante volte che perdiamo il conto, ma speriamo sempre che ogni caduta sia l’ultima”.

Tag:

Leggi anche:

  • Amazon, 1700 nuove assunzioni entro il 2019

    Amazon creerà 1.700 posti di lavoro a tempo indeterminato in Italia entro la fine dell’anno. E’ quanto annuncia la società in una nota, sottolineando che “le nuove opportunità di lavoro sono destinate a persone con ogni tipo di esperienza, istruzione e livelli di competenza,
  • Saldi estivi 2018 pronti al via

    I saldi estivi 2018 iniziano il 7 luglio, eccetto per le stagioni di Sicilia e Trentino dove gli sconti sono già iniziati. In molte Regioni ai negozianti è stato vietato di abbassare i prezzi di cartellino nei 30 giorni precedenti l’avvio ufficiale dei saldi. Chi trasgredisce rischia multe
  • Saronno, Indelicato “Se le cose di sinistra le fa la destra”

      C’è qualcosa di peggio, per la Sinistra italiana, che perdere le elezioni politiche, perdere le comunali, essere sconfitta nelle sue roccaforti, frantumarsi al suo interno, non sapere che strada prendere. Questo qualcosa  che si è abbattuto sulle disperse truppe e gli smarriti capitani
  • Blocco ristorni, Cosentino: “Tempestivo il lavoro della Giunta e dell’assessore Sertori, avanti in questa direzione”

    “Credo che si stia andando nella direzione giusta – afferma il consigliere Giacomo Cosentino, della lista Fontana Presidente – ieri in commissione rapporti con la Svizzera, l’assessore Massimo Sertori ci ha abbastanza tranquillizzato in merito alla problematica