La Martinella del Broletto a Luigi Zanzi

La massima onorificenza di Varese verrà consegnata al professor Luigi Zanzi, nota e importante personalità della Città Giardino. La cerimonia pubblica in apertura del consiglio comunale del 14 maggio

29 aprile 2015
Guarda anche: AperturaVarese Città
Zanzi

La massima onorificenza cittadina, la Martinella del Broletto, sarà assegnata al professor Luigi Zanzi. La cerimonia di consegna avverrà in apertura  di seduta del Consiglio comunale di giovedì 14 maggio.

“Ho fatto questa proposta in giunta, e ieri sera ne è stata data comunicazione ai capigruppo in consiglio comunale – ha detto il sindaco Attilio Fontana – Luigi Zanzi è uno dei personaggi più illustri di Varese dal punto di vista culturale e storico, docente universitario e avvocato, ed è stato anche assessore comunale alla programmazione economica. Due parole per spiegare il simbolo della Martinella. Campana che anticamente convocava i cittadini presso la sede municipale, la Martinella del Broletto è oggi collocata nella torretta di Palazzo Estense a salutare l’elezione dei nuovi sindaci: una tradizione che perpetua la convocazione della municipalità attorno ai momenti più significativi della vita civile e sociale della comunità. Proprio per questa sua forza simbolica, dal 1985 la Martinella rappresenta la più alta onorificenza cittadina: solenne riconoscimento assegnato a quei cittadini che si sono distinti per il particolare spirito di servizio profuso a favore della città”.

Biografia (http://www.emsf.rai.it/biografie/anagrafico.asp?d=368 e altro)

Luigi Zanzi è nato a Varese il 20 settembre 1938, ha compiuto i suoi studi a Varese (Liceo Classico) e indi in Collegio a Pavia, laureandosi con lode in Giurisprudenza nel 1960. Avvocato, è stato docente di Metodologia delle scienze storiche prima all’Università di Genova, poi all’Università di Pavia. Il suo impegno politico si è radicato fin dal 1964 nella militanza, con Altiero Spinelli, per il Movimento Europeo, di cui è stato a lungo membro del Comitato Centrale. E’ stato assessore alla Programmazione economica presso il Comune di Varese come indipendente nella giunta Fassa. Ha svolto molteplici ricerche nel campo della storia della natura e della storia della scienza  e, tra i diversi suoi interessi disciplinari, ha dedicato particolare attenzione alla storia della cultura montana.

I Sacri Monti sono stati tema di alcune sue opere ormai classiche: Sacri Monti e dintorni. Studi sulla cultura religiosa ed artistica della Controriforma, Jaca Book, Milano, 1990; Gerusalemme nelle Alpi. Atlante dei Sacri Monti pre-alpini, Skira, Milano, 2002. Tra gli studi metodologici si annoverano: Dalla storia all’epistemologia: lo storicismo scientifico (prefazione di L. Geymonat), Jaca Book, Milano, 1991; Per una concezione storico-fattuale del tempo, Jaca Book, Milano, 2014; La creatività storica della natura e l’avventura dell’uomo. Meditazioni “prigoginiane”, Jaca Book, Milano, 2014. Tra gli studi inerenti la storia della cultura si ricordano Linee problematiche per una storia della storiografia in Italia dal XV al XX sec., in Storia sociale e culturale d’Italia, vol. V, t. I, “La cultura filosofica e scientifica”, Bramante Editrice, Busto Arsizio (VA), 1988. Tra i saggi sulla storicità della natura (“eco-storia”) si menzionano: Dolomieu: un avventuriero nella storia della natura, Jaca Book, Milano, 2003; Le Alpi nella storia d’Europa, Cda & Vivalda, Torino, 2004; Albrecht von Haller Un “illuminista eclettico” tra laboratorî della scienza e sentieri delle Alpi, Fondazione Enrico Monti, Anzola d’Ossola (VB), 2009. Di grande rilievo nella storia socio-religiosa: Sacri Monti e dintorni. Studi sulla cultura religiosa ed artistica della Controriforma (prefazione di Dante Isella), Jaca Book, Milano, 1990; Atlante dei Sacri Monti pre-alpina, Skira, Milano, 2002; Pensare Gerusalemme, Magonza Editore-Galleria Canesso, Arezzo-Lugano, 2014. Nel campo della storia politico-sociale si segnalano: Il metodo del Machiavelli, Il Mulino, Bologna, 2013 e Il federalismo e la critica della ragion politica. Per un “altro” futuro dell’Europa e dell’Umanità, Piero Lacaita Editore, Manduria-Bari-Roma, 2014.

Tag:

Leggi anche:

  • A cavallo tra le rocce lunari, e su astronavi fai da te

    Quante ne sono state dette sulla terra e sulla luna, sabato 18 ottobre a Busto Arsizio se ne vedranno delle belle sull’argomento. Appuntamento dalle 10 alle 16 al maneggio La Bastide in via Samarate, 150. Si farà una gimkana a cavallo tra modelli di rocce lunari, si costruirà un’astronave
  • Conferimento Ufficiale del Titolo Comune Europeo dello Sport 2019 alla Città di Sesto Calende

    Un lunedì pieno di emozioni ed entusiasmo è stato lo scorso 30 ottobre presso la sala d’onore del CONI a Roma per Simone PINTORI (Consigliere Comunale Delegato allo Sport) Danila DE CANDIDO (Consigliere Comunale Delegato ai Bandi) Andrea SCANDOLA (Rappresentante della Pro Sesto) Daniele
  • Cinque mastini della Pallanuoto Banco BPM Sport Management convocati in Nazionale

    Saranno ben cinque gli atleti della Pallanuoto Banco BPM Sport Management che dal 29 ottobre all’1 novembre 2017 si ritroveranno al Centro Federale di Ostia per il raduno collegiale della Nazionale Italiana. Il Commissario Tecnico Alessandro Campagna radunerà gli azzurri per quattro giorni di
  • Definiti gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup

    Sorteggiati oggi gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup, con la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che ha conosciuto il nome della sua avversaria: la Stella Rossa Belgrado. La formazione guidata da mister Marco Baldineti dunque sfiderà la compagine serba (vincitrice