Interrogazioni, interpellanze e mozioni nel Consiglio regionale di martedì 7 febbraio

All’ordine del giorno anche una proposta di Risoluzione sui Piani di Emergenza Comunali

06 febbraio 2017
Guarda anche: Lombardia

Il Presidente Raffaele Cattaneo ha convocato il Consiglio regionale per martedì 7 febbraio (ore 10-20) con all’ordine del giorno interrogazioni a risposta immediata, interpellanze, mozioni e una proposta di Risoluzione.
L’estensione dell’obbligo della sorveglianza sanitaria a personale insegnante e sanitario per verificare la presenza di eventuali sostanze stupefacenti e alcooliche (primo firmatario Riccardo De Corato, Fratelli d’Italia); la riduzione dei medici di medicina generale (prima firmataria Paola Macchi, M5Stelle); il potenziamento dell’Ospedale di San Giovanni Bianco in Valle Brembana e la riapertura del punto nascita (prima firmataria Lara Magoni, Lista Maroni); la diffusione di beni, gadget e oggetti con immagini fasciste e naziste (prima firmataria Chiara Cremonesi, SEL); l’ampliamento degli incentivi per l’ATS della montagna a tutti i territori montani (primo firmatario Angelo Capelli, Lombardia Popolare); misure di prevenzione e contrasto contro l’uso di droghe da parte dei più giovani (primo firmatario Michele Busi, Patto Civico); la tutela delle zone di ricarica degli acquiferi profondi e delle zone ad alta vulnerabilità degli acquiferi in provincia di Mantova (primo firmatario Massimiliano Romeo, Lega Nord); l’attuazione della legge per il trasporto pubblico locale (primo firmatario Enrico Brambilla, PD); la situazione dei cittadini lombardi detenuti all’estero (primi firmatari Mario Mantovani, Forza Italia, e il Vice Presidente del Consiglio Fabrizio Cecchetti, Lega Nord).
Sono gli argomenti delle mozioni iscritte all’ordine del giorno della seduta che si aprirà con il question time che prevede interpellanze e interrogazioni a risposta immediata.
Conclusa la trattazione delle mozioni, è prevista infine la discussione su una proposta di Risoluzione relativa al ruolo di Regione Lombardia nei confronti dei Piani di Emergenza Comunali (relatore Andrea Fiasconaro, M5Stelle).

Tag:

Leggi anche:

  • Violi (M5S) “Maroni. Reato grave, danno ai lombardi”

    “È assurdo che Maroni si dica deluso dopo la condanna in primo grado a un anno per aver fatto ottenere un contratto a una sua collaboratrice in una società controllata dalla Regione Lombardia. A essere delusi e danneggiati sono i lombardi. Le pressioni per le assunzioni nelle società
  • Varese, 500mila euro per la sicurezza del territorio

    “Un contributo importante per mettere in sicurezza il nostro territorio. Da Regione Lombardia 500 mila euro per interventi di manutenzione straordinaria per i nostri fiumi e torrenti della Provincia di Varese”. Lo ha dichiarato il Vicepresidente del Consiglio Regionale della Lombardia Francesca
  • Processo Maroni, condannato ad un anno di carcere

     L’esponente leghista, già segretario federale, è stato condannato a un anno e a 450 euro di multa. L’ex ministro è stato condannato per un solo capo di imputazione con pena sospesa e all’interdizione dai pubblici uffici. Maroni è risultato colpevole del reato di turbata libertà del
  • M5S Lombardia: no al business sul mercato del lavoro

    “E’ un progetto di legge affrettato che darà risultati molto approssimativi. Poteva essere l’occasione per rilanciare seriamente i centri per l’impiego, l’offerta di servizi ai disoccupati e limitare il business dei privati nel mercato del lavoro. La DID e il patto di