Induno Olona, le opposizioni: “Bravo Fontana a ridursi lo stipendio, ma la nostra giunta?”

La Casa di Tutti e Cambiamo Induno non ritengono virtuosa l'amministrazione indunese

10 agosto 2015
Guarda anche: Politica
fontana sindaco

Apprendiamo con piacere la scelta del sindaco di Varese Attilio Fontana e della sua giunta di autoridursi il
compenso per poter reperire nuove risorse senza aumentare l’imposizione fiscale ai cittadini del
Capoluogo.
Segnaliamo che, purtroppo, simili comportamenti virtuosi non sono nemmeno immaginabili nel nostro
comune, Induno Olona, tanto è vero che durante il Consiglio Comunale del 4 agosto 2015 ignari delle scelte
del comune di Varese, proponevamo, a voce del consigliere Andrea Brenna, di ridurre, anche solo una
tantum, i compensi ed i gettoni di presenza spettanti alla Giunta Comunale ed ai Consiglieri.
Si precisava, inoltre, che riconoscevamo l’importanza e le difficoltà del lavoro del Sindaco e della sua giunta,
però, riteniamo che in un periodo in cui si chiedono grossi sacrifici alla popolazione, gli amministratori
debbano essere i primi a dare un segnale di vicinanza e lavorare concretamente per ridurre gli sprechi che
nel nostro comune sono ancora moltissimi.
L’imposizione fiscale quest’anno ad Induno Olona aumenterà del 12 % e, a parte comunicati carichi di
retorica che vengono rilasciati agli organi di stampa, questa amministrazione non ha dato alcun segnale di
contenimento delle spese, anzi, si evidenzia che la proposta di riduzione dei compensi, come ribadito più
volte dal portavoce in Consiglio Comunale della lista “Viviamo Induno”, sarebbe svilente del lavoro
dell’amministrazione e dei consiglieri.
Sempre in un’ottica di richiesta di trasparenza ed efficienza del Comune hanno agito i consiglieri Luciano
Angelini e Teodora Gandini, anche nei loro confronti l’amministrazione, però, non ha dato nessun segnale
ignorando completamente le richieste fatte.
Come opposizioni siamo noi a dire che sentiamo SVILITI gli interessi dei cittadini Indunesi da
un’amministrazione che non ha nessuna intenzione di collaborare e di raggiungere l’efficienza tanto
auspicata nell’interesse della popolazione ma solo di perpetrare nel lancio di continui messaggi “Spot”
nell’ottica di una campagna elettorale perenne con il solo risultato di aumentare la tassazione in capo agli
Indunesi.
Solo alcuni dati:
le indennità di carica dei componenti della giunta comunale nel 2015 ammonteranno ad € 75.440,00, il
consiglio comunale (gettone di presenza) costerà € 2.750,00 questi, inoltre, saranno i principali aumenti
della tassazione:
IRPEF + € 215.000,00
IMU + € 175.000,00
TASI + € 100.000,00
Senza considerare ulteriori spese non essenziali che in un periodo di forte crisi si potrebbero ridurre,
pensiamo alle più eclatanti come per esempio i sacchetti per le deiezioni canine che costano al comune più
di € 7.600,00 l’anno, il compenso del Presidente del Consiglio Comunale che è una carica non necessaria nei
comuni sotto i 15.000 abitanti, che costa alle tasche degli Indunesi circa € 1.600 all’anno e così via, l’elenco
potrebbe essere lungo.
In uno scenario del genere avremmo auspicato maggiori segnali di vicinanza concreta alla popolazione
senza, soprattutto, continuare a “mettere le mani” nella tasche degli Indunesi a fronte di evidenti sprechi di
denaro pubblico.
Agire riducendo i compensi, ribadiamo, anche solo una tantum, come ha fatto la giunta Varesina sarebbe
stato un bel segnale che purtroppo non c’è stato, inoltre speravamo vivamente che quest’amministrazione
avrebbe fatto di più per ridurre i costi e gli sprechi.
I Gruppi Consiliari – La Casa di Tutti e Cambiamo Induno

Tag:

Leggi anche:

  • La Pallanuoto Banco BPM Sport Management sfida il CN Marsiglia

    È tutto pronto per la partita d’andata della semifinale di Len Euro Cup che domani alle ore 20.00 vedrà la Pallanuoto Banco BPM Sport Management ospite nella vasca dei francesi del CN Marsiglia. Non sarà una sfida facile per il sette di mister Marco Baldineti che andrà ad affrontare la
  • Due italiani sul podio della Coppa del Mondo di parapendio

    Il pilota Nicola Donini si è classificato secondo alla finale mondiale disputata a Roldanillo in Colombia e vinta dallo svizzero Michael Siegel. Il successo italiano è consolidato dal terzo posto di Joachim Oberhauser di Termeno (Bolzano). Eccellenti le prestazioni di Donini, ventiduenne di
  • Il Canottaggio mondiale ritorna a Varese con la Coppa del Mondo 2020

    Il Direttore Esecutivo della FISA Matt Smith ha informato il Presidente Federale Giuseppe Abbagnale che il Consiglio FISA, la Federazione Internazionale del canottaggio, riunitosi a Londra lo scorso week-end, ha assegnato a Varese la 2^ Coppa del Mondo in programma dal 1° al 3 Maggio 2020. Sempre
  • Pallanuoto Banco BPM Sport Management in trasferta contro la Rari Nantes Savona

    Tornerà in acqua sabato 20 gennaio alle ore 18.00 la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che chiuderà il girone d’andata del campionato di serie A1 maschile con la sfida sul campo della Rari Nantes Savona. Una partita da prendere con le dovute cautele, perché dall’altra parte la formazione