Incendi a Varese, Alemanno contro Renzi “Ha soppresso il Corpo Forestale dello stato”

Riceviamo e pubblichiamo il commento rilasciato oggi dal segretario del Movimento Nazionale, sulla situazione degli incendi boschivi che continuano a colpire il territorio nazionale

30 ottobre 2017
Guarda anche: Italia

“Da quest’estate fino ad autunno inoltrato stiamo assistendo ad una emergenza incendi senza precedenti che colpisce tutto il territorio nazionale. Gli incendi boschivi sono un problema con cui l’Italia ha sempre dovuto fare i conti, soprattutto negli ultimi anni segnati dal cambiamento climatico. Quello che c’e’ di nuovo in questa stagione e’ la soppressione, voluta da Matteo Renzi, del Corpo Forestale dello Stato. In questo modo e’ stata cancellata una presenza organizzata sul territorio che univa vigilanza di polizia e intervento tempestivo di spegnimento degli incendi. Oggi la vigilanza e’ affidata ai carabinieri e lo spegnimento ai vigili del fuoco che hanno le loro caserme nei centri cittadini e quindi non possono intervenire con la stessa tempestivita’ e conoscenza del territorio. Da Ministro delle politiche agricole ho fatto di tutto per difendere e potenziare il Corpo Forestale consapevole dell’importanza crescente della funzione di polizia ambientale. Poi Renzi e il ministro Madia con un colpo di spugna hanno soppresso e smembrato la Forestale, solo per poter fare uno spot elettorale che in realta’ non ha portato a nessun risparmio in termini economici. Oggi tutto il territorio nazionale paga queste scelte superficiali e strumentali, e il Parlamento dovrebbe interrogarsi su come rimediare a questa situazione”.

Lo dichiara in una nota il segretario del Movimento Nazionale, Gianni ALEMANNO

Tag:

Leggi anche:

  • Giuseppe Conte a capo dell’Italia “Sarà l’avvocato del nostro paese”

    “Sono professore e avvocato, ho perorato cause di varie persone e ora difendo l’interesse degli italiani in tutte le sedi Ue e internazionali dialogando con le istituzioni Ue e con gli altri Paesi. Mi propongo di essere l’avvocato difensore del popolo italiano”. Queste le
  • Milano, anche Rho revoca la cittadinanza onoraria a Mussolini

    Sono passati 94 anni da quando nel 1924 il comune di Rho in provincia di Milano aveva assegnato a Benito Mussolini il titolo di cittadino onorario in qualità di “grande uomo che salvò l’Italia“. Oggi che il tema del fascismo è uno degli argomenti che più fanno discutere,
  • M5S Lombardia: “Aborto, in Lombardia è un diritto negato”

    Nel post pubblicato oggi si legge: “Oggi cade il quarantesimo anniversario dell’approvazione della legge 194 sull’aborto, che garantisce un diritto di scelta che ogni donna deve poter esercitare. Oggi, quarant’anni dopo, quel diritto rimane nei fatti ostacolato, intralciato,
  • Carte d’identità difettose, via alla sostituzione

    L’operazione di sostituzione è stata annunciata oggi dal Poligrafico dello Stato che ha inserito nella White List circa 350mila carte d’identità elettroniche che sono state messe in circolo nonostante un microchip difettoso. In una nota, viene assicurata la sostituzione gratuita dei