Il Treno Verde 2016 fa tappa in Lombardia

L'arrivo domani alla stazione di Pavia

01 marzo 2016
Guarda anche: Lombardia
Treno-verde-700x357

Treno-verde-700x357

La Lombardia sarà la seconda regione toccata dal tour 2016 del Treno Verde 2016, lo storico convoglio di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, con la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, che ha ripreso il suo viaggio per la Penisola per monitorare la qualità dell’aria e l’inquinamento acustico, ma anche per parlare di smart cities, ecoquartieri, mobilità nuova e stili di vita.

Il Treno Verde arriverà domani, mercoledì 2 marzo, alla stazione centrale di Pavia e resterà in sosta al binario 6 fino a venerdì. Ad accompagnare l’arrivo dello storico convoglio ambientalista il Trofeo Tartaruga, il premio ideato da Legambiente, che mette in competizione i vari mezzi di trasporto per scoprire il modo più veloce, economico e meno inquinante per muoversi in città. Il ritrovo dei partecipanti è previsto alle ore 10.30 al Municipio e l’arrivo in stazione. Alla gara – che vedrà in competizione bici, autobus e auto – parteciperanno il sindaco di Pavia Massimo Depaoli e l’assessore alla Mobilità Davide Lazzari e i volontari del circolo Legambiente Pavia.

La mostra itinerante sarà aperta dalle 8,30 alle 14.00 per le classi prenotate e dalle 16,00 alle 19,00 per il pubblico. L’ingresso è gratuito.

Dopo l’edizione speciale dello scorso anno dedicata all’agricoltura di qualità in occasione di Expo Milano, quest’anno il convoglio ambientalista tornerà ad occuparsi di inquinamento atmosferico e acustico attraverso un nuovo ed innovativo monitoraggio (su rumore e inquinamento atmosferico) per informare i cittadini sul tema; ma anche per promuovere tante buone pratiche a partire dalle città, sempre più esposte ai cambiamenti climatici e soffocate dallo smog. Ma si darà spazio anche e soprattutto alle esperienze virtuose anti-smog messe in atto intanto da quei comuni che hanno avuto il coraggio di scommettere sulla rigenerazione urbana, sull’efficienza energetica, sul verde urbano e sulla mobilità sostenibile.

Novità 2016 – In questo viaggio, il convoglio ambientalista si avvarrà di una nuova collaborazione, quella con VALORIZZA brand di Studio SMA e Gemmlab, e con il contributo scientifico La Sapienza e CNR, per realizzare un monitoraggio scientifico (rumore e inquinamento atmosferico) in postazioni fisse e itineranti. Grazie ad una strumentazione portatile in ogni città vengono misurati in continuo i valori di PM10, PM2,5 e PM1 e di rumore. I dati saranno confrontati anche con i rilievi eseguiti con una centralina fissa che rileverà la qualità dell’aria, su diversi parametri, per tutta la durata della tappa. Due sono gli obiettivi principali: scattare un’istantanea del quartiere preso in esame, mettendo in evidenza le differenze di esposizione all’inquinamento nei luoghi più frequentati del quotidiano e sui percorsi abitudinari necessari per gli spostamenti (parchi urbani, aree perdonali, strade trafficate o percorsi casa scuola); informare in tempo reale i cittadini attraverso la pubblicazione dei risultati del monitoraggio sul portale www.trenoverde.it facilmente accessibile e consultabile.

La mappatura realizzata sarà, quindi, la base da cui partire per ragionare sulle criticità e le soluzioni per migliorare la qualità dell’aria, la mobilità e il benessere, ma anche definire le priorità degli interventi urbani utili alla pianificazione e progettazione di smart cities.

Oltre al monitoraggio, cittadini e studenti, come sempre, potranno salire a bordo del Treno Verde per visitare la mostra didattica e interattiva allestita all’interno delle quattro carrozze, ognuno dedicata a un tema diverso, ma con un unico filo conduttore: quello delle buone esperienze che, in Italia e all’estero, hanno già raccolto la sfida della rigenerazione urbana, attraverso la partecipazione dei cittadini.

La prima carrozza è dedicata al mondo:qui il visitatore potrà leggere e scoprire i tanti planisferi interattivi, installati sulle pareti del vagone, per capire insieme i fattori legati ai mutamenti climatici e le conseguenze che causa il surriscaldamento globale. La “città” sarà, invece, il tema della seconda carrozza incentrata sui centri urbani per parlare di quelle città che hanno raccolto la sfida della rigenerazione urbana e hanno puntato su energia pulita, mobilità dolce, edilizia sostenibile. Dalle città agli ecoquartieri il passo è breve, per questo la terza carrozza e la quarta carrozza saranno dedicate rispettivamente ai quartieri a basse emissioni e ad alta qualità di vita e ai condomini,dove i cittadini sono sempre più smart. In particolare, agli studenti sarà riservato uno speciale percorso didattico sui mutamenti climatici, realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

A bordo del Treno Verde 2016 anche un’esperienza didattica, e non solo sul compost domestico. Una guida per diffondere l’uso del compost anche in casa – una risorsa preziosaper la salute dei terreni e la cura di orti, di giardini e piante in vaso – realizzata grazie alla collaborazione di Eurosintex che dal 1996 produce e distribuisce contenitori per la raccolta dei rifiuti e sistemi integrati per l’ecologia, con l’obiettivo di trasformare i rifiuti in una risorsa.

Il programma completo della tappa a Pavia

Binario 6 stazione centrale

Mercoledì 2 marzo

Ore 8.00 – 13.00: apertura per le sole classi scolastiche prenotate

ore 10.30 Trofeo Tartaruga – partenza dal Municipio e arrivo in stazione. L’appuntamento con i giornalisti è alle ore 10.20 al binario 6 della stazione. Alla gara – che vedrà in competizione bici, autobus e auto – parteciperanno il sindaco di Pavia Massimo Depaoli e l’assessore alla Mobilità Davide Lazzari e i volontari del circolo Legambiente Pavia.

ore 16.00 – 19.00: apertura al pubblico

ore 17.30 – Focus su Mobilità Dolce.

Tavolo di confronto con l’architetto Roberto Fusari; Davide Lazzari Assessore alla Mobilità e Trasporti del comune di Paviae Marzio Marzorati Legambiente Lombardia sulle problematiche della mobilità Pavese. Verrà inoltre illustrato il progetto “ViaconVento”.

Giovedì 3 marzo

Ore 8.00 – 13.00: apertura per le sole classi scolastiche prenotate

Ore 16.00 – 19.00: apertura al pubblico

Ore 17.30 – Gestione partecipata del verde pubblico

Incontro con i cittadini sulla gestione partecipata del verde urbano. Saranno raccontate le esperienze nate nei diversi quartieri di Pavia con Alice Moggi (Assessore alle Politiche Sociali e al Terzo Settore); Angelo Gualandi (Assessore all’Ecologia) del Comune di Pavia e i cittadini che ne sono protagonisti. Verrà inoltre illustrato il problema dell’uso di fitofarmaci in città, grazie alla partecipazione del Conapi.

Venerdì 5 marzo

Ore 8.00 – 13.00: apertura per le sole classi scolastiche prenotate

Ore 11.00 – Conferenza stampa di presentazione dei dati del monitoraggio del Treno Verde

Ore 16.00 – 19.00: apertura al pubblico

Ore 17.30 – FOCUS SU RACCOLTA DIFFERENZIATA

Incontro e dibattito sulla gestione dei rifiuti e la raccolta differenziata porta a porta. Coordina l’incontro Gianluigi Vecchi di Legambiente Pavia, confronto con il sindaco del Comune Pavia Massimo Depaoli , Roberto Veronesi sindaco del Comune di Torre d’Isola, Nicola Lamberti sindaco del comune di Borgarello e Laura Brambilla, portavoce del Treno Verde.

Tag:

Leggi anche:

  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti
  • Simone Miele vincitore della Coppa Italia Rally 2016

    rally-simone-miele Simone Miele e Roberto Mometti sono i vincitori della Coppa Italia Rally 2016, serie nazionale reintrodotta da Aci Sport per questa stagione. A bordo della Ford Fiesta World Rally Car, i due varesini – Simone è di Olgiate Olona mentre Roberto di Luino- hanno messo le mani sul titolo di Zona1 già