Il Grand Motor Trail 2019 delle Città Europee dello Sport fa tappa a Sesto Calende

Farà tappa a Sesto Calende il prossimo 10 aprile 2019 provenendo da Mantova

08 Aprile 2019
Guarda anche: AttualitàEventiSportVarese provincia

Sesto Calende non è nuova ai passaggi dei Giri d’Italia (nel 2015 la ‘Corsa in Rosa’ aveva fatto tappa nella cittadina lacustre con la colorata e simpatica carovana). Non è da tutti invece essere toccati dal Grand Motor Trail delle Città Europee dello Sport che invece riserverà una sorpresa alla nostra Città non a caso Comune Europeo dello Sport 2019.

E’ infatti di questi giorni la notizia che ha preso il via da Oristano (lo scorso 2 Aprile 2019) il Grand Trail che, percorrendo 1600 km, toccherà tutte le Città Italiane della buone pratiche sportive e sociali tra cui Sesto Calende, sarà motoristico, capitanato da una blasonata Sport Car e seguito da due SUV “tender”.

Farà tappa a Sesto Calende il prossimo 10 aprile 2019 provenendo da Mantova per cedere poi il testimone alla vicina Omegna. E’ un singolare Giro d’Italia che unirà le 8 Città, Comuni e Comunità dello Sport riconosciute in questo 2019 da ACES EUROPE.

A bordo della vettura, accanto al driver, si alterneranno per ogni tappa gli atleti olimpionici e nazionali aderenti al progetto BOSCH e RANDSTAD “Allenarsi per il Futuro”, l’iniziativa di Responsabilità Sociale d’Impresa (CSR) per la formazione e l’inserimento al lavoro dei giovani.

Questi saranno la campionessa di volley e medaglia d’oro, Rachele Sangiuliano, l’alpinista che ha scalato tutte le vette degli 8000 metri, Marco Confortola, la tennista vincitrice del Roland Garros, Mara Santangelo, l’olimpionica di ginnastica Daniela Masseroni, il campione di ciclismo su strada, Claudio Chiappucci, il pilota di velocità, Gian Maria Gabbiani e il campione del mondo di apnea, Mike Maric.

Ad attendere a Sesto Calende questi speciali tedofori ci sarà il Consigliere Comunale con delega allo Sport Simone Pintori, ‘deux machina’ del Comune Europeo dello Sport.

La tappa Sestese godrà della partecipazione della olimpionica di ginnastica Daniela Masseroni che avrà modo di incontrare gli Studenti del Liceo Sportivo Carlo Alberto Dalla Chiesa ed i Ragazzi dell’omonimo istituto che stanno stanno collaborando con il Comune Europeo dello Sport, in una conferenza stampa presso lo stesso istituto scolastico alle h 11.00 del 10 aprile.

Il Grand Trail delle Città Europee dello Sport saluterà poi nel pomeriggio Sesto Calende partendo in direzione di Omegna portando con se dei doni che la Città che nasce sulle rive del Ticino riserverà alla località piemontese poste sul Lago d’Orta. Un cesto che conterrà i prodotti riconosciuto con il marchio a denominazione comunale (la Farina, il Raviolo ed il celebre Veleno di Holly) insieme alla Sesta, la celebre birra di Sesto Calende.

Tag:

Leggi anche:

  • Luino & Sesto Calende: Varese Tourist Angels In Azione

    Luino, Sesto Calende ma anche la città capoluogo: sono diverse le iniziative che, in questi mesi estivi, vedono impegnati i Varese Tourist Angels. Sono circa duecento gli studenti di scuole superiori della provincia in azione, con il loro entusiasmo e le loro competenze, per ampliare la rete
  • I Fuochi d’Artificio illuminano Sesto Calende

    Appuntamento il 27 luglio sul lungo fiume di Sesto Calende (VA), città lombarda posizionata al capo meridionale del Lago Maggiore sul confine con il Piemonte nel punto esatto in cui il Ticino esce dal lago per proseguire il suo cammino verso il Po. Le serate a Sesto Calende, spesso allietate da
  • Volkswagen Maggiolino: è il momento dell’addio definitivo

    Il 10 luglio, a poco più di ottant’anni dall’inizio della sua gloriosa storia, Volkswagen nella fabbrica messicana di Puebla, sforna l’ultimo esemplare dell’automobile che ha segnato la storia.  Dopo 80 anni di produzione, il Maggiolino della Volkswagen esce di scena e si
  • Sport Bonus, Varese cambia con il contributo di tutti

    La palestra di via XXV aprile da aggiungere alla Falaschi di Valle Olona e all’impianto della Canottieri alla Schiranna. Tre strutture unite tra loro dal filo rosso dello “Sport Bonus”, l’incentivo fiscale che permette di ottenere importanti crediti di imposta a quanti fanno