Il Comitato Varese2.0 presenta il “Manifesto del nuovo civismo”. E prepara un appello a Vincenzi: “Stop al parcheggio del Sacro Monte”

La presentazione del documento avrà luogo il 21 marzo, a simboleggiare la ''Primavera dei varesini''. Il parcheggio alla Prima Cappella ''non si farà. Si ritorcerebbe contro di loro sotto elezioni''. E in vita del 2016: ''Non siamo la stapella del Pd, Anzi, porteremo via consensi anche al centrodestra''

12 marzo 2015
Guarda anche: PoliticaVarese Città
Manifestocivismo

La rivoluzione civica a Varese è iniziata. Ed entra nel vivo, con un percorso che, nell’arco del 2015, vuole portare ad un rinnovamento della classe politica, e soprattutto del modo di fare politica nella città di Varese.

Con l’obiettivo di un cambio di rotta, che i membri del Comitato Varese2.0 non esitano a definire storico, in vista delle elezioni comunali del 2016.

E la “rivoluzione civica” potrà avvenire, secondo i responsabili del comitato, seguendo le linee del “Manifesto del nuovo civismo” che hanno presentato alla stampa questa mattina, giovedì 12 marzo, alla Galleria Ghiggini.

Cesare Chiericati, giornalista e responsabile della comunicazione del comitato, definisce bene il cambiamento avvenuto nell’ultimo anno a Varese: “Da decenni i varesini hanno sempre delegato le scelte ad una classe politica, e non solo politica in senso stretto, ma dirigenziale, tenendosi di fatto lontani dall’attivismo. Oggi questo fattore, che ha contraddistinto la città dagli anni Sessanta e Settanta ad oggi, è scomparso. I varesini hanno deciso che è giunto il momento di partecipare alla vita pubblica, di influire sulle scelte”.
“Varese2.0 è nata da azioni di contrasto al progetto del parcheggio alla Prima Cappella e altre iniziative dell’amministrazione che hanno trovato l’opposizione della cittadinanza – spiega il portavoce Daniele Zanzi – ora fa un salto di qualità e punta a svolgere il compito di rappresentare l’istanza di rinnovamento dei cittadini.
Vogliamo incidere sulla vita pubblica, per portare ad un cambiamento del modo di far politica”. Due le parole in cui si riassume il loro progetto, che evidenziano il modo in cui la cosa pubblica dovrebbe essere gestita: “competenze” e “buone pratiche”.

Comitatomanifesto

Il Manifesto sarà presentato ai cittadini il 21 marzo, simbolicamente primo giorno di primavera (e quindi il comitato vuole mandare il messaggio che è iniziata la “Primavera dei varesini”), con un gazebo in centro.

Nel manifesto vengono indicati anche cinque punti programmatici per il rilancio della città: Sacro Monte, Piazza Repubblica, Lago di Varese, Cava di Cantello e Arcisate-Stabio.

Se gli ultimi due non riguardano prettamente la città di Varese, la risposta è pronta: “Varese deve iniziare a ragionare non come comune isolato, ma guardando al territorio in modo ampio, perché anche quello che avviene nei comuni vicini incide sulla città”.

E Valerio Crugnola, parlando della Cava di Cantello, ricorda come “anni fa il Comune, quando Fontana era già sindaco, aveva dato la disponibilità di aderire al progetto di un parco sovracomunale nell’area, che avrebbe tutelato l’ambiente. Poi, con l’arrivo di pressioni politiche, il Comune si è defilato. E di fatto l’appoggio al piano cave, che prevede anche la realizzazione di strade con la Svizzera, serve solo a “svendere” il nostro territorio agli svizzeri, i quali tutelano il loro ambiente e utilizzano gli inerti provenienti dalle cave sul territorio italiano”.

Alessandro Ceccoli ha posto invece l’accento sui problemi delle infiltrazioni della criminalità organizzata in Lombardia.

PARCHEGGIO ALLA PRIMA CAPPELLA

Il comitato ha quindi annunciato che presenterà una richiesta ufficiale al presidente della Provincia Gunnar Vincenzi affinché l’ente esca definitivamente dall’accordo di programma.

In ogni caso, Zanzi sottolinea come il progetto sia stato definitivamente archiviato, secondo lui.

“Il senso stesso dell’accordo di programma viene meno – ha detto – perché l’autosilo avrebbe dovuto essere preparato in vista di Expo. Quindi adesso il cantiere verrebbe aperto poco prima dell’inizio. E significherebbe averlo ancora aperto l’anno prossimo, sotto elezioni. E sarebbe un “pericolo” per la maggioranza uscente, perché sarebbe sotto gli occhi di tutti. No, il progetto è naufragato. E lo useranno per criticare chi si è opposto, dicendo che loro avrebbero voluto farlo ma era pieno di “cattivoni” che l’hanno bloccato”.

Una vittoria, il blocco del parcheggio, “di tutti i cittadini. Non c’è chi ha lavorato meglio degli altri, anche se ha presentato un esposto”. E qui c’è chiaramente una “stoccata” ad Andrea Badoglio, dell’associazione Sos Italia Libera Antiusura.

E sulle accuse che il centrodestra lancia al comitato, definendolo una “stampella del Pd”, Zanzi è perentorio: “Noi non siamo la stampella di nessun partito. Al massimo siamo solo la stampella dei cittadini. La classe politica ha perso credibilità, e una città come Varese merita che la credibilità sia il requisito di chi governa”.

E a questo proposito: “Sono tantissimi i cittadini, elettori del centrodestra, delusi da questa amministrazione. Sappiano quindi che porteremo via consensi anche al centrodestra“.

Zanzipresentazione

ELEZIONI

Varese2.0 non ha ancora deciso se diventerà una lista civica. “Potremmo essere anche il ponte tra quelle forze politiche che decidano di portare avanti il cambiamento che abbiamo delineato. L’unica cosa certa è che non ci faremo strumentalizzare da nessuno, ma siamo aperti ad un dialogo costruttivo”.

Mentre a fronte della possibilità che il Pd scelga primarie di coalizione: “Potremmo proporci con un programma e un nostro candidato”.

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto Banco BPM Sport Management di nuovo in vasca

    Tornerà in vasca sabato 16 dicembre, alle ore 15.45 la pallanuoto banco BPM Sport Management che, dopo aver centrato la qualificazione alle semifinali di Len Euro Cup grazie al successo contro la Stella Rossa Belgrado, sarà impegnata nella sfida esterna contro il Posillipo, nel match della
  • La Pallanuoto Banco BPM Sport Management pesca il CN Marsiglia

    Dall’urna del sorteggio delle semifinali di Len Euro Cup la Pallanuoto Banco BPM Sport Management pesca il CN Marsiglia guidata dal tecnico genovese Paolo Malara. Sarà sfida italo-francese nelle semifinali di Len Euro Cup per la Pallanuoto Banco BPM Sport Management, con la formazione guidata da
  • A Varese torna BABBO NATALE RUN 2017 – Limited Edition

    Torna la Babbo Natale Run 2017, organizzata da Rotaract Varese Verbano e Comune di Varese, nella giornata di domenica 17 dicembre. La corsa podistica NON competitiva più natalizia di Varese, pensata ed organizzata per famiglie, giovani e per chiunque abbia voglia di divertirsi nel periodo di
  • La Pallanuoto Banco BPM Sport Management domani in vasca

    Scenderà in vasca domani alle ore 19.30 alle piscine Manara di Busto Arsizio (VA) la Pallanuoto Banco BPM Sport Management impegnata nella gara di ritorno dei quarti di finale di Len Euro Cup contro la Stella Rossa Belgrado. All’andata in Serbia era stata la formazione guidata da mister Marco