I sindaci lombardi con Galimberti: “Varese deve fare rete per lo sviluppo”

Alle 21 di mercoledì 30 marzo al De Filippi interverranno i sindaci di Lecco Virginio Brivio, di Pavia Massimo De Paoli, di Cremona Gianluca Galimberti, di Bergamo Giorgio Gori, di Como Mario Lucini, di Monza Roberto Scanagatti e di Lodi Simone Uggetti

29 marzo 2016
Guarda anche: PoliticaVarese Città
FB_IMG_1459259238015

La sfida per Varese è iniziata. E il Pd scende in campo con tutte le forze regionali, per dare l’assalto all’ultima roccaforte del centrodestra in Lombardia. Città simbolo della Lega, e quindi è fondamentale riuscire ad insediarsi a Palazzo Estense, come sottolinea il segretario regionale Alessandro Alfieri.

“Varese è l’ultimo capoluogo governato dal centrodestra – spiega Alfieri – è quindi una sfida simbolica sulla quale investire. Le due “battaglie” più importanti quest’anno saranno infatti Varese e Milano, ma mentre a Milano siamo noi gli uscenti, a Varese si tratta di vincere per la prima volta”. Io stesso mi candidai a sindaco quasi 15 anni fa e la cosa interessante è vedere come nei programmi elettorali, dal 2002 ad oggi, il centrodestra non abbia mai cambiato, riproponendoli uguali, alcuni punti per la città, come la riqualificazione di piazza Repubblica e l’unificazione delle due stazioni. Opere finora mai realizzate nonostante i proclami”.

Il progetto di “fare rete” per rilanciare Varese è il punto principale invece del programma di Galimberti.
“Vincere per noi significa mettere finalmente Varese in un circuito di relazioni importanti – spiega Galimberti – oggi i territori devono fare rete per poter competere e vincere le sfide che si presenteranno nei prossimi anni.
Un dialogo aperto e costruttivo con le altre realtà lombarde e con Milano, vista la vicinanza, è necessario per far tornare Varese ai primi posti nelle classifiche per sviluppo e qualità della vita.

Quello che vogliamo fare è far tornare a Varese lo sviluppo e l’economia, affinché chi lavora non debba abbandonarla”.

Proprio per questo alle 21 di mercoledì 30 marzo al De Filippi interverranno i sindaci di Lecco Virginio Brivio, di Pavia Massimo De Paoli, di Cremona Gianluca Galimberti, di Bergamo Giorgio Gori, di Como Mario Lucini, di Monza Roberto Scanagatti e di Lodi Simone Uggetti. Per portare l’esempio della propria attività amministrativa dopo avere vinto le elezioni contro il centrodestra. 

Presenti alla conferenza stampa il segretario cittadino Luca Paris, il capolista Andrea Civati, il segretario cittadini dei Giovani democratici Giacomo Fisco, il capolista di Progetto Concittadino Dino De Simone, la segretaria di circolo Rossella Dimaggio e l’esponente di Varese2.0 Alessandro Ceccoli.

Civati ha sottolineato l’importanza dei trasporti. “Varese non deve più essere il capolinea dei trasporti, ma il punto di partenza di nuove vie di comunicazione, penso all’Arcisate-Stabio e all’occasione per legarci di più all’Europa”.

Per Paris “le buone pratiche dei sindaco della regione che stanno governando bene nelle loro realtà possono dare indicazioni importanti per il futuro governo della città”.
De Simone sottolinea come “Varese deve aprire le porte e le finestre sul mondo. Bisogna smettere di essere autoctoni nel modo più becero, che è quello che è stato fatto finora. Varese è già bella, non c’è bisogno di creare una nuova città, ma bisogna far capire che le possibilità ci sono e vanno sfruttate”.
E Ceccoli: “Bisogna fare investimenti che portino ricchezza alla comunità”.

Tag:

Leggi anche:

  • Galimberti contro il contratto Lega/M5S

    Sabato 20 maggio alle 17.30 il sindaco di Varese, Davide Galimberti, è andato al gazebo della Lega per partecipare alla consultazione sul programma di governo di Lega e M5s. La scelta controcorrente è spiegata così dal sindaco Galimberti: “Le consultazioni con gli elettori al gazebo è dal
  • Fontana e Galimberti insieme su politiche sociali abitative e sport

    Condividere soluzioni comuni su tutta una serie di temi particolarmente importanti per l’amministrazione comunale di Varese. Questo l’obiettivo dell’incontro che si è svolto oggi a Palazzo Lombardia fra il presidente della Regione e il sindaco, Davide Galimberti. I TRE ACCORDI
  • Un Weekend spirituale e diplomatico per la giunta di Varese

    Sabato 12 maggio 2018, il sindaco Davide Galimberti e l’assessore Roberto Molinari saranno presenti al convegno: “Il lascito spirituale e culturale del Cardinale Attilio Nicora – Il pastore e il diplomatico” che si svolgerà a partire dalle ore 9.00 nel Salone Estense del Comune di
  • Viale Ippodromo, il pensiero di Galimberti alle famiglie

    “Gentile signora Schena, le sue parole mi toccano profondamente come uomo prima ancora che come sindaco. Prima di tutto il mio pensiero è andato alle bambine coinvolte nell’incidente e ai loro genitori appena ho saputo stamattina di un fatto così grave. Posso solo immaginare la