I laureati italiani vengono bocciati in Europa

L’istruzione italiana scarseggia davanti al resto del mondo: bilancio negativo per i laureati italiani

09 aprile 2018
Guarda anche: ItaliaScuola e Istruzione

Un numero di laureati basso e di “qualità scarsa”: questi i dati, provvisori, annunciati nelle ultime ore da Eurostat e relativi al 2017.

Il livello di istruzione fornito dall’Italia ai suoi studenti è bassissimo, sotto alla media di quello europeo, così come anche il numero dei laureati. Secondo i primi rilevi, sarebbe solo una persona su sei in età da lavoro (il 16,3% di coloro che hanno tra i 15 e i 64 anni) ad avere la laurea, un dato in aumento rispetto al 2016 di 0,6 punti ma ancora molto distante dalla media europea (27,7%).

Nella classifica Europea, l’Italia oggi deve accontentarsi del penultimo posto, in relazione alla percentuale di laureati nella fascia di età 15-64 anni.

Una crescita italiana che non va di pari passo con quella europea, inferiore di quasi il 50%.

Tag:

Leggi anche:

  • Le scuole De Amicis e Bossi riapriranno il 2 maggio

      Per consentire le operazioni di verifica e messa in sicurezza della sede di Via Dante, le scuole primarie De Amicis e le secondarie Bossi saranno chiuse fino a tutto il giorno 1 maggio, come comunicato dalla direzione scolastica. La chiusura riguarda tutto l’edificio, comprese le
  • Dal Pirellone a Parigi per la mostra su Gio Ponti

    Quattro disegni della mostra permanente allestita a Palazzo Pirelli sul 60° anniversario della posa della prima pietra del Grattacielo andranno in esposizione a Parigi dal 18 ottobre 2018 al 10 febbraio 2019 per  arricchire una rassegna artistica dedicata a Giò Ponti. Il via
  • Un altro 25 aprile, un’altra occasione persa

      “Un altro 25 aprile batte alle porte, in Italia e a Saronno, con il suo anticipo e il suo prevedibile seguito di polemiche. Non hai fatto abbastanza, non mi hai dato il patrocinio, non sei antifascista, tuonano l’ANPI e i suoi succedanei.  L’Amministrazione dal canto suo tace o
  • Legalizzazione Cannabis, Civati propone una fiera come il Vinitaly

    Al pari del Vinitaly, Pippo Civati di Possibile propone una fiera per legalizzare la Cannabis, esattamente come avviene per il vino, al fine di sfruttare in questo modo un evento di richiamo internazionale. Secondo l’ex deputato, l’Italia su questo tema è rimasta indietro rispetto al resto del