Gli italiani scelgono sempre di più le Banche Popolari legate al territorio

Questo il risultato di un’indagine del Reputation Institute, con il suo report Italy Banking Rep Track. Caselli (presidente Assopopolari): ‘Un riconoscimento importante, da sempre guardiamo con attenzione ai bisogni di famiglie e piccole e medie imprese’

22 Settembre 2014
Guarda anche: Italia
Caselli

Questa volta è l’americano Reputation Institute, leader mondiale nella consulenza sulla reputazione aziendale, con il suo Report Italy Banking Rep Track ad assegnare alle banche popolari un posto di primo piano nel sistema creditizio italiano. L’indagine, avviata all’inizio dell’anno su un campione di clienti bancari con età compresa fra i 18 e i 64 anni, ha collocato ai primi sette posti ben quattro Banche Popolari: al primo, al terzo, al sesto e settimo posto.

Nelle opinioni espresse dagli oltre 500 intervistati emerge netta la preferenza per le banche del territorio, radicate nelle comunità di appartenenza, e caratterizzate dalla prossimità e da legami con la clientela sempre molto forti, come peraltro è emerso chiaramente nel corso della crisi attuale.
Il Presidente di Assopopolari Ettore Caselli, nell’apprendere la notizia, ha così commentato: “Ci fa molto piacere ricevere in questo momento un ulteriore apprezzamento, questa volta formulato da un autorevole Istituto newyorchese”.

“In particolare – ha proseguito il Presidente Caselli – mi preme sottolineare l’attestato di stima verso il Credito Popolare espresso da un campione rappresentativo della clientela per l’attenzione costante mostrata dalle nostre banche rispetto alle esigenze e ai bisogni di famiglie e di piccole e medie imprese. Un riconoscimento, questo, anche alla nostra forma cooperativa, che si mostra ancora oggi la più adeguata per mantenere e rafforzare quel ruolo di banca dei territori che ritengo sia un fattore determinante di successo”.

Tag:

Leggi anche:

  • Un “network per il territorio”: a Somma Lombardo scuola e imprese insieme per i futuri tecnici del verde

    Tecnici agrari qualificati e preparati ad affrontare le nuove sfide professionali richieste da Agricoltura 4.0, ma anche in grado di pianificare l’avvio di una start up. È un vero “network per il territorio” quello che si è formato attorno all’Agraria dell’Isis Ponti di Somma Lombardo:
  • Varese, 500mila euro per la sicurezza del territorio

    “Un contributo importante per mettere in sicurezza il nostro territorio. Da Regione Lombardia 500 mila euro per interventi di manutenzione straordinaria per i nostri fiumi e torrenti della Provincia di Varese”. Lo ha dichiarato il Vicepresidente del Consiglio Regionale della Lombardia Francesca
  • Cattaneo e Aime in visita a due aziende del Varesotto

    Visita a due realtà di eccellenza della provincia di Varese questa mattina per il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo che, su invito di Aime (Associazione imprenditori europei), ha incontrato i vertici e i dipendenti delle aziende Io Bosco Vivo di Vergiate e
  • Varese si candidi a Città Creativa Unesco per la Folk Art

    I democratici stanno pubblicando i diversi elaborati dei loro gruppi di lavoro. In vista della giornata del 27 giugno, quando alla Schiranna verranno presentati tutti e quattro i tavoli tematici del Pd. Cultura e Comunità locale: Le proposte del Pd per valorizzare il Sacro Monte “Iniziamo la