‘Dote Infanzia’, da Regione 15 milioni per servizi a misura di bambino

Assessore Piani: sosteniamo attività creative, sportive, musicali e acquisto beni

17 Dicembre 2019
Guarda anche: Attualità

“Favorire lo sviluppo dell’infanzia supportando attività ludiche e servizi di consulenza genitoriale, ma anche l’acquisto di beni per assicurare un ambiente ‘a misura di bambino’”. Lo ha detto l’assessore alla Famiglia, Genitorialità e Pari Opportunità Silvia Piani, illustrando gli obiettivi della delibera approvata oggi dalla Giunta regionale, che prevede una dotazione di 15 milioni di euro, di cui 1,5 per la sperimentazione del ‘Fattore Famiglia Lombardo’.

La ‘Dote Infanzia’ è rivolta alle famiglie con almeno un figlio minore, che compirà 4 anni nel corso del 2020, e con un genitore con residenza in Lombardia da almeno 5 anni.

Nel dettaglio, i contributi della ‘Dote Infanzia’, sia per il Bonus servizi (attività creative, musicali e sportive), sia per il Bonus per l’acquisto di componenti d’arredo per le ‘camerette’  (letti, scrivanie, comodini, cassettiere, librerie) per bambini, si concretizzano in rimborsi a copertura dell’80 per cento dei costi sostenuti per gli investimenti e fino a un massimo di 500 euro per le famiglie con Isee sino a 15.000 euro, di 400 euro per le famiglie con Isee sino a 25.000 euro e di 200 euro per le famiglie con Isee fino a 40.000 euro.

Attenti allo sviluppo dei più piccoli e a una genitorialità serena

“Abbiamo pensato – ha puntualizzato l’assessore Piani – ai bambini e alla promozione di una genitorialità serena e attenta al potenziale di crescita dei propri figli. Lo abbiamo fatto declinando il bonus su diverse linee di finanziamento che vanno dall’acquisto di beni utili a creare ambienti adeguati, a quello di servizi a supporto dell’infanzia a trecentosessanta gradi”.

Domande finanziate a sportello e fino a esaurimento risorse

Il contributo è inoltre incrementato di una quota ulteriore sulla base del valore assunto dal ‘Fattore Famiglia Lombardo’ e le domande (da presentarsi attraverso il sistema www.bandi.servizi.it) saranno finanziate a sportello e fino a esaurimento delle risorse.

Tag:

Leggi anche:

  • A Varese il braccialetto per il distanziamento a 150 bimbi

    Bambini tra i 4 e i 6 anni con un braccialetto hi-tech ai polsi per tornare in sicurezza all’asilo rispettando le giuste distanze. E’ il futuro che si annuncia in una scuola dell’infanzia paritaria nel Varesotto, a Castellanza, dove direttore e docenti si dicono “pronti a
  • Riaprono i negozi per bambini

    Nel primo giorno dopo lo stop, non tutti i negozi per bambini hanno riaperto e in quelli che lo hanno fatto, da nord a sud Italia, l’afflusso è stato abbastanza contenuto. Dopo l’autorizzazione del governo alla riapertura di alcune attività commerciali, il Viminale ha fornito indicazioni
  • Riccardo Bettiga, da oggi, entra in carica come nuovo Garante regionale per l’Infanzia e l’Adolescenza

    Riccardo Bettiga è da oggi ufficialmente il nuovo Garante regionale per l’Infanzia e l’Adolescenza della Lombardia, dopo essere stato eletto a larghissima maggioranza in Consiglio regionale lo scorso 25 febbraio: una figura che nel particolare e delicato momento dettato dall’emergenza
  • 15 febbraio – XIX GIORNATA MONDIALE CONTRO IL CANCRO INFANTILE

    Fondazione Giacomo Ascoli e Fondazione Molina, insieme. Un gemellaggio per celebrare la XIX Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile, promossa  dall’Organizzazione Mondiale della Salute, da “Childhood Cancer International– CCI“, il network globale di associazioni guidate