Giovani democratici in crescita a Varese. Giacomo Fisco si ricandida

In pochi mesi il circolo dei Gd di Varese è diventato il più grande della provincia

01 febbraio 2016
Guarda anche: PoliticaVarese
10614116_962119033803051_5376746538951387392_n

Una crescita esponenziale dei ragazzi che si sono avvicinati ai Giovani democratici. Portando il movimento giovanile del Pd ai primi posti per attivismo a Varese.

È con questo risultato positivo che Giacomo Fisco, segretario cittadino uscente dei Gd, si ricandidarà al congresso cittadino, che si svolgerà giovedì 4 febbraio nella sede provinciale del Pd di via Monte Rosa.

La “stagione dei congressi” si concluderà a marzo con l’elezione del segretario nazionale.
A Varese, si va verso la riconferma del segretario Fisco, per ora unico candidato.

Il numero degli iscritti è triplicato in pochi mesi, superando quota 30 e diventando così il più grande circolo della provincia.

“Questo risultato è stato ottenuto grazie soprattutto da un’intensa attività sul territorio – spiega Fisco – che ha visto i giovani democratici protagonisti su molti temi, dalla lotta al degrado di alcune vie del centro fino alla richiesta di aprire la biblioteca civica anche la domenica”.
Durante l’assemblea saranno presenti, oltre a diversi consiglieri comunali, il segretario cittadino Luca Paris e il candidato sindaco del Pd Davide Galimberti.

Il tema principale della serata, oltre all’elezione del segretario, sarà quello delle elezioni amministrative di giugno, in cui Gd sono pronti ad assumere un ruolo ancora più determinante di quello avuto durante le primarie, cercando probabilmente qualche rappresentanza all’interno della lista del partito democratico.

Le iniziative si moltiplicheranno da subito, tant’è che già il 5 febbraio alle ore 18.30 ci sarà il secondo “Aperattivo”, organizzato presso il bar “La Cupola”, in Via Donizetti e che avrà come titolo “Prospettive di un Pianeta. Dalla COP21 alle polveri sottili”.
Come relatori sono stati chiamati alcuni dei maggiori esponenti nazionali, come l’on. Chiara Braga, responsabile nazionale ambiente del PD, e Giacomo Grassi, esperto in Cambiamenti Climatici al CCR di Ispra. Sono stati coinvolti poi, oltre ai due deputati della provincia di Varese Maria Chiara Gadda e Angelo Senaldi, alcune voci locali sul tema dell’ambiente, come Federico Antognazza, assessore alle politiche ambientali e Dino De Simone, esponente di Legambiente ed esperto in fonti rinnovabili. Durante la serata si discuterà delle attuali problematiche e le possibili soluzioni future  legate al tema ambientale, prepotentemente salito all’onore delle cronache dopo i valori di inquinamento-monstre recentemente rilevati in moltissime città italiane.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti