Giornata del Volontariato: già prenotati la metà dei posti

Ottima risposta dei varesini all'evento in programma per il 12 settembre

27 agosto 2015
Guarda anche: Varese
solidarietà

Si intensifica l’attività organizzativa della giornata del 12 settembre che culminerà con “Aggiungi un pasto a tavola”,  la cena in piazza San Vittore dove siederanno oltre 500 varesini a testimoniare i valori della solidarietà verso chi si trova in condizioni di disagio.

L’iniziativa, proposta da Varesesolidale con la collaborazione del Comune di Varese e la Fondazione Comunitaria del Varesotto, farà diventare il centro storico della città una specie di passerella dedicata al mondo della solidarietà per far conoscere numerose realtà del privato sociale e far comprendere lo spirito di servizio che anima tanti nostri concittadini. Sarà anche un’opportunità offerta a tutti per avvicinarsi a questo mondo che rappresenta una importante componente positiva della società e misura il senso civico del territorio in cui viviamo.

Le attività in programma sono numerose: oltre alla presentazione delle associazioni in corso Matteotti dalle 15,00 alle 23,00, sono previsti intrattenimenti per le vie del centro con artisti di strada, momenti di avvicinamento allo sport in via Marconi, uno spazio bimbi con giochi e gare – sempre dalle 15,00 alle 23,00 – in piazza Battistero e piazza Marsala, e, dopo l’appuntamento in Piazza San Vittore alle 19,15 per “Aggiungi un pasto a tavola” (il ricavato della cena sarà interamente devoluto alle iniziative sociali con particolare attenzione al problema dell’indigenza alimentare), la giornata si concluderà con il recital di Memo Remigi dal titolo “Le canzoni di sempre”.

Le associazioni di volontariato che hanno già dato formalmente la loro adesione al progetto sono al momento 54, ma – poiché Varesesolidale non è un’associazione, ma una rete di associazioni – il numero è destinato a crescere ulteriormente nei prossimi giorni.

È significativo notare come, nonostante il periodo di vacanze, fino ad oggi sono già giunte agli organizzatori oltre 200 prenotazioni per la cena, assegnando quasi la metà dei posti disponibili. C’è comunque ancora tempo per prenotarsi, sia attraverso le Associazioni aderenti, sia riservando un posto presso il gazebo che gli organizzatori allestiranno in piazza del Podestà sabato 29 agosto dalle 10 alle 18, dove verranno anche fornite più dettagliate informazioni sui programmi. La cena, infatti, non è riservata agli aderenti delle varie associazioni, ma è aperta a tutti coloro che condividono lo spirito dell’iniziativa: il piacere di essere utili ad alleviare le sofferenze di chi è meno fortunato così da riuscire a farlo sentire meno solo. I modi e l’entità dell’impegno possono essere diversi da persona a persona e per questo anche la semplice, ma sentita, partecipazione alla cena di solidarietà ha un significato simbolico molto importante.

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare