Giardini Estensi in musica con i City Angels

Artisti eterogenei di scena domenica pomeriggio

19 maggio 2016
Guarda anche: Culture e SpettacoloVarese
comune varese palazzo estense

L’arte di strada nuovamente ospite di un suggestivo palcoscenico naturale come quello rappresentato dalle bellezze naturali offerte dai Giardini Estensi di Varese per raccogliere la sfida di un secondo appuntamento, a conferma della collaborazione tra il Comune di Varese e i City Angels di Varese, che si delinea ancora più ricco ed eterogeneo del precedente grazie alla felice concomitanza dei festeggiamenti del bicentenario dalla nascita del Comune.
Così come nei giardini Estensi convivono essenze secolari che ne connotano e rendono inestimabile il paesaggio, così anche quest’anno il panorama artistico e musicale sarà eterogeneo e variopinto grazie alle consolidate esperienze di artisti come Giuseppe Sperlinga, Salvatore Ranieri ed Elisa Callejera presenti anche nella scorsa edizione.

Un altro obiettivo è generare momenti di riflessione e di armonia con il contesto naturale grazie alle presenza di voci e timbri non comuni (Michela Calabrese, flauto traverso, Federico Masieri, didgeridoo e Biagio Vallefuoco, hangpan): strumenti ed interpreti capaci di arricchire il mosaico dei generi con influenze sorprenderti e personali.

Un’edizione più ricca ed estesa della precedente grazie all’opportunità offerta da realtà come l’area ristoro del minigolf che, grazie al proprio sostegno all’iniziativa, accoglierà alcuni artisti presenti, favorendo ulteriori momenti di incontro .
E poi ancora artisti di comprovata esperienza che hanno deciso di confrontarsi per la prima volta con questo appuntamento, a testimonianza dell’interesse suscitato dalla prima edizione: testimoni di realtà imprescindibili come il cantautorato (Cesco Ferrari e Pasquale Bevilacqua) o il virtuosismo strumentale coniugato all’eleganza espressiva (Roberto Pace e Stefano Marcora).

In aggiunta ad altre personalità di spessore ed esperienza come Stefano Rosa sarà possibile confrontarsi con realtà emergenti come i 2nd Class (in una inedita chiave acustica) e giovanissime promesse come il duo composto da Chiara Imbasciati e Francesca Raimondi (flauto traverso) nonché quella di un brillante cantautore come Daniele Aitis.

L’inestimabile valore delle bellezze paesaggistiche e naturali dei Giardini Estensi come occasione per soffermarsi sul valore inestimabile delle diverse anime che compongono il mosaico dell’arte di strada: per ricordare che la strada non è solo la parte di disagio che noi vediamo quotidianamente ma anche Arte in tutte le forme di espressione tra le quali la musica. L’appuntamento è per domenica 22 maggio dalle ore 14.30.
City Angels

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare