Gallarate: inaugurata l’aula magna del Gadda-Rosselli

Si sono conclusi i lavori finanziati in buona parte dalla Provincia di Varese nell'ambito del bando nazionale Scuole Sicure

16 gennaio 2016
Guarda anche: Gallarate
gaddarosselli

Concluso il cantiere al Gadda Rosselli. Dopo un anno di lavori ora la scuola gallaratese si presenta rinnovata negli spazi con la realizzazione dell’aula magna e la riqualificazione dell’atrio d’ingresso e più sicura, con il completo rifacimento dell’impianto antincendio, dei circuiti elettrici e di tutti i serramenti. Quello della Provincia di Varese è stato un intervento importante sia sotto il profilo dei lavori eseguiti, che dell’importo speso, pari, complessivamente, a 1 milione e 580 mila euro, di cui 780 finanziati proprio da Villa Recalcati.

“Questo intervento dimostra che siamo attenti alle problematiche e alle esigenze delle nostra scuole – ha dichiarato il Presidente della Provincia di Varese Gunnar Vincenzi – Abbiamo investito una somma importante e anche grazie ai finanziamenti avuto dal Ministero siamo riusciti a realizzare tutte le opere necessarie”. E se il dirigente scolastico dell’Ust di Varese Claudio Merletti ha sottolineato che “a Gallarate si continua a investire nelle scuole e questo è un segnale importante”, il sindaco gallaratese Edoardo Guenzani ha invece evidenziato il <<ruolo fondamentale della Provincia.  E’ fondamentale, infatti, che ci sia un ente che si occupi delle scuole superiore, che rappresentano il nostro futuro, visto che qui vengono formati i nostri giovani e preparati al lavoro”.

La nuova aula magna può contare su 200 posti a sedere, è dotata di impianto di video proiezione con schermi a scomparsa e impianto audio di ultima tecnologia. L’aula magna era da tempo attesa da studenti e docenti ed è stata realizzata in 18 mesi di lavoro, con progettazione architettonica ed impiantistica svolta dagli uffici della Provincia di Varese. L’investimento, comprendente anche tutte le opere di adeguamento normativo, il nuovo impianto rilevazione fumi, l’allarme video sonoro antincendio, l’implementazione idrica dell’impianto antincendio con nuova vasca di accumulo d’acqua e relativa stazione di pompaggio, la sostituzione di tutti i corpi illuminati, il rifacimento totale degli impianti elettrici e la riqualificazione normativa del laboratorio di scienze e chimica nel piano seminterrato. Sono questi i lavori finanziati da Provincia di Varese.

Oltre a questi interventi sono stati sostituiti tutti i serramenti (interni ed esterni), e rifatta la pavimentazione. L’importo di questi lavori è stato pari a 800 mila euro, finanziati dal Ministero dell’Istruzione, nell’ambito del “Progetto scuole sicure”. Provincia di Varese, infatti, ha partecipato al bando nazionale del Miur, ottenendo ben 5 finanziamenti su 5 progetti presentati. Nel dettaglio, oltre ai due del Gadda Rosselli per un importo di 800 mila euro, vanno aggiunti: l’Isis Facchinetti di Busto Arsizio, 1 milione 870 mila euro per risanamento cementi armati, sostituzione serramenti esterni; 530 mila euro per sostituzioni luci di emergenza in vari edifici scolastici provinciali e Liceo Scientifico Tosi di Busto Arsizio, 600 mila euro sostituzione serramenti.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti