Bertocchi “Turismo e trasporti, la Lega dice no ai giovani lombardi. Noi non ci arrendiamo”

La proposta di un pass gratuito per i ragazzi fra 16 e 29 anni per viaggiare e visitare siti culturali in Lombardia, approvata da tutti i partiti in Provincia di Varese, è stata bocciata in Regione

15 Gennaio 2018
Guarda anche: Varese provincia

“Un “no” senza alcuna motivazione: “nel bilancio di Regione Lombardia non c’è spazio per nessuna proposta dell’opposizione”. Con questa argomentazione, la maggioranza di centrodestra in Consiglio regionale non ha neanche preso in considerazione l’idea nata in provincia di Varese e rivolta ai giovani lombardi”. A renderlo noto è Paolo Bertocchi, capogruppo PD in Provincia di Varese che, insieme ad alcuni giovani amministratori e ai Giovani Democratici, aveva proposto un “interrail giovani Lombardia”.

Il progetto prevede l’istituzione di un pass gratuito che permetta ai giovani tra i 16 e i 29 anni, residenti in Lombardia, di viaggiare per quattro mesi sulla rete del trasporto locale pubblico e di accedere a musei, parchi, mostre, collezioni e ville regionali. “Abbiamo presentato in Provincia e in diversi consigli comunali – spiega Bertocchi – una mozione con una richiesta all’Agenzia del trasporto pubblico locale per inserire questo progetto nella prossima riorganizzazione del sistema e una a Regione Lombardia affinché, attraverso Trenord, metta in campo tutti gli atti e le risorse necessarie per partire nell’estate 2018. Una proposta di cui abbiamo verificato prima la fattibilità, ovviamente”.

Nella discussione di fine dicembre 2017 sul bilancio regionale, la Lega Nord ha però rifiutato in massa le proposte dell’opposizione fra cui quella del Gruppo PD che se ne era fatto portavoce con i consigliere Alessandro Alfieri.

«Un atteggiamento difficile da capire, ma soprattutto miope – commenta Bertocchi -. Non si può anteporre una logica politica fortemente sbagliata a tutto, anche a un’occasione di crescita per i nostri giovani e per la cultura lombarda. La maggioranza avrebbe dovuto prendere esempio dal territorio: sia in Provincia di Varese dove governa il centrosinistra che, ad esempio, nel Comune di Tradate a guida leghista, la mozione è passata all’unanimità». 

E se quindi grazie a Lega e a Forza Italia nel 2018 non ci sarà questa possibilità, il PD si impegna a riportare la proposta in Regione e ad andare avanti nei consigli comunali. La mozione sarà discussa il 23 gennaio a Busto e il 30 gennaio a Varese. “Le elezioni del 4 marzo con Giorgio Gori – conclude Bertocchi – sono una grande occasione per la Lombardia e per la provincia di Varese. Il cambiamento passa anche dal coinvolgimento dei più giovani e dalla valorizzazione delle bellezze dei nostri territori”.

Tag:

Leggi anche:

  • Arcisate, torna la Festa della Lega della Valceresio

      Torna la Festa della Lega di Arcisate, uno degli appuntamenti più attesi in provincia di Varese. Da sempre l’evento di fine agosto rappresenta un fondamentale momento di confronto e riflessione sui temi più importanti in vista della ripresa dell’attività politica di settembre. La
  • Golasecca, Salvini apre la Festa della Lega Lombarda

    “La provincia di Varese è protagonista nella Lega di Salvini. Il nostro territorio avrà l’onore di ospitare la Festa della Lega Lombarda, che si aprirà giovedì con il comizio del nostro leader Matteo Salvini”. Così l’On. Matteo Bianchi, Deputato e Segretario
  • “Stop Ong in mare”, la protesta della Lega Giovani

    “Stop Ong in mare”. In provincia di Varese, striscioni che inneggiano alla chiusura dei porti. Nella notte di giovedì 11 luglio, in diverse località della provincia, sono apparsi alcuni striscioni di supporto alla battaglia, portata avanti dal Ministro degli Interni Matteo Salvini,
  • La Lega Giovani porta Isabella Tovaglieri al parlamento europeo.

    Correva l’anno 1989, e un gruppo di giovani – e meno giovani – sostenitori di Lega Lombarda–Alleanza Nord, dopo una campagna elettorale portata avanti a suon di volantini e gazebi sul territorio, festeggiava la prima elezione al parlamento europeo di Francesco Speroni, militante