Galimberti lancia la sfida a Orrigoni: “Confrontiamoci sui programmi per la città”

Il candidato sindaco del centrosinistra: ''Più servizi ai cittadini e sicurezza nei quartieri''

19 febbraio 2016
Guarda anche: Varese
2016-02-19 12.34.14

“Archiviare il più presto possibile il ventennio leghista”. Le parole di Davide Galimberti, candidato sindaco del centrosinistra, sono supportate da un sondaggio della Swg, dove viene evidenziato come la stragrande maggioranza dei varesini abbia visto la città, negli ultimi dieci, non solo non migliorare, ma regredire.

In questo sondaggio, il 52% dei varesini ritiene l’azione dell’amministrazione poco efficace, il 37% abbastanza efficace, l’8% per niente efficace e solo il 3% molto efficace.

L’operato del sindaco Attilio Fontana è ritenuto poco efficace dal 44%, abbastanza efficace dal 42%, per niente efficace dal 10% e molto efficace solo dal 4%.

Sulla qualità della vita il 44% ritiene sia rimasta la stessa, il 33% sia peggiorata un po’, il 13% migliorata un po’ e il 10% peggiorata di molto.

“Abbiamo perso il traino di Expo. La città di Varese è stata completamente assente da un evento che ha rilanciato il territorio a livello internazionale. Ho appunto chiesto un tavolo con Beppe Sala per andare oltre la chiusura che il leghismo ha imposto alla città” ha dichiarato Galimberti.

Che non perde tempo, e lancia la proposta al principale competitor, Paolo Orrigoni: “Lancio una sfida al candidato del centrodestra. Facciamo nel giro di dieci giorni un confronto sulle tematiche della città. Scelga lui le regole e il luogo. Io ci sono e i cittadini hanno bisogno che si inizi a parlare di cose concrete”.

Sul tema della sicurezza, Galimberti sottolinea come “la Polizia Locale va rimesso sul territorio. Gli agenti devono presidiare i quartieri. Ma la sicurezza si crea anche riqualificando le aree di degrado, impedendo quindi che nascano situazioni pericolose. Infatti, piazza Repubblica è il primo esempio”.

La coalizione che supporterà Galimberti è composta da Pd, Lista del candidato sindaco, Varese2.0 e la Lista di Dino De Simone.

Galimberti, rispetto alla candidatura di Stefano Malerba, che si presenta come candidato civico, ribatte: “Noi abbiamo il civico per eccellenza, Daniele Zanzi. A questo proposito trovo inqualificabile che un’amministrazione abbia dedicato il tempo dei suoi funzionari per costruire un esposto contro di lui. Il tempo e le risorse dei funzionari vanno utilizzati per migliorare i servizi ai cittadini. Questo elemento lascia intendere che cosa succederebbe se il centrodestra continuasse a governare”.

Ma su questo punto Galimberti è convinto: “Questa volta il centrosinistra vincerà. Sono i cittadini che lo vogliono”.

 

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto – La BPM Sport Management vola in Sicilia: ad attenderla c’è il Circolo Canottieri Ortigia

    Trasferta in Sicilia per la BPM Sport Management. Razzi&Co. partiranno oggi pomeriggio da Malpensa alla volta di Siracusa, dove domani sfideranno alle ore 15 il Circolo Canottieri Ortigia. La squadra di coach Leone viene dall’ottimo pareggio (8-8, ndr) ottenuto sabato alla Bianchi di Trieste
  • Domenica 26 marzo a Legnano si corre la Run for Parkinson

    Una corsa che non è solamente appuntamento sportivo, ma testimonianza. Si corre domenica 26 dicembre a Legnano la Run for Parkinson, manifestazione organizzata da AsPI (Associazione Parkinson Insubria) Legnano con il patrocinio del Comune e il sostegno, tra gli altri, della Bcc di Busto Garolfo e
  • Piscina comunale Fausto Fabiano, chiusura il 22 e 23 marzo

    Il Comune di Varese informa che la piscina comunale Fausto Fabiano di via Copelli sarà chiusa il 22 e il 23 marzo 2017 per lavori di ammodernamento degli impianti. In particolare la struttura verrà dotata di una nuova caldaia per la produzione dell’acqua calda, più efficiente e con una
  • Volley – UYBA ma che combini? Rimontata e sconfitta a Monza

    A due giornate dalla conclusione della regular season, la UYBA perde 3-2 (22-25, 16-25, 25-17, 25-21, 17-15) al PalaIper di Monza contro il Saugella Team Monza e porta a casa soltanto un punto, scivolando addirittura all’ottavo posto in classifica (30 punti) dietro anche a Bolzano (31), oggi