Forza Italia, a Varese la crisi non rientra. Sul Pgt il rischio è che si vada in ordine sparso

Dopo la seconda riunione fiume degli Azzurri, le due correnti del partito escono senza nessuna sintesi o accordo. Il coordinatore cittadino Roberto Puricelli viene riconfermato con l’appoggio del provinciale

12 Giugno 2014
Guarda anche: AperturaVarese Città
Fi

Nulla di fatto dalla riunione di Forza Italia. I due fronti che si sono creati nel partito dopo la spaccatura (leggi qui) non sono riusciti a trovare una sintesi.

Anche se va sottolineato che, di fatto, non c’è stato un passo in avanti. L’unico dato certo è che il coordinatore cittadino Roberto Puricelli esce riconfermato nella sua carica, dal momento che quella che inizialmente sembrava una sfiducia da parte dei quattro consiglieri contestatori non si è concretizzata. E dal momento che la segeteria provinciale, rappresentata ieri da Nino Caianiello (leggi qui) ha riconfermato la fiducia in lui.

Insomma, i problemi restano, ma più che altro a parole, perché alla riunione, carica di aspettative, non sono seguiti, per il momento, fatti concreti. Si è parlato di rilancio dell’azione amministrativa della giunta, come chiedevano appunto i quattro consiglieri Domenico Battaglia, Giacomo Cosentino, Fabio D’Aula e Piero Galparoli, ma non ci sarebbe ancora stata la convergenza su un documento unitario.

Mentre non è stata ancora trovata la quadra sul Pgt. Il vero “nodo” da sciogliere è questo. Il modo in cui nella giornata di oggi, giovedì 12 giugno, i consiglieri di Forza Italia si presenteranno alla ripresa delle sedute sul Pgt. In sostanza, da che parte voteranno. Se seguiranno le indicazioni della giunta su ogni emendamento, oppure no.

Come confermano alcuni consiglieri all’uscita dalla riunione, “non è stata trovata una linea comune”. Insomma, può succedere di tutto. Anche se è probabile che la il dissenso dei consiglieri comunali possa al massimo rivoltarsi su qualche singol emendamento. Difficile che, alla fine, il Pgt non veda tutti i voti della maggioranza a suo favore.

La crisi, comunque, non rientra. Nella giornata di oggi sono previsti altri incontri di chiarimento interno, prima dell’inizio della seduta del consiglio comunale. Anche se i tempi non consentono certo lunghe discussioni, dal momento che l’assemblea degli eletti di Palazzo Estense è convocata in anticipo rispetto ai soliti orari, alle 19.

Tag:

Leggi anche:

  • Il nuovo piantone arriverrà il 21 novembre

    In via Veratti arriverà il nuovo piantone, un meraviglioso Ginkgo Biloba di 12 metri di altezza e circa 25 anni di età. La piantumazione è prevista per il 21 novembre. L’intervento di preparazione della sede dove verrà piantato il nuovo albero dureranno circa una settimana. Intanto, fino
  • In consiglio si accende il dibattito sulle “quote rosa” dei parcheggi

    Una discussione molto intensa e prolungata si è tenuta nella giornata di mercoledì 7 ottobre durante la seduta del consiglio comunale, e che si è conclusa con la sostanziale bocciatura della proposta, cosi come esposta dal consigliere comunale della lista Orrigoni, Luca Boldetti: l’estensione
  • Via Magenta. Al via i lavori di restauro del ponte pedonale

    Cento anni, questa è l’età del ponte pedonale che collega la via Magenta a via Nino Bixio. Per festeggiare il centenario dell’opera all’ingresso della città, l’amministrazione darà il via ai lavori di restauro a partire dai primi giorni della prossima settimana. L’intervento si
  • Smantellato Spazio Giovani di via Como, Lega in rivolta: “Sindaco lavora col favore delle tenebre”

    La ditta incaricata del trasloco è già al lavoro, mentre ancora attende risposta l’interrogazione con cui il consigliere della Lega Marco Pinti chiede al Sindaco di riaprire lo Spazio Giovani di via Como, da dieci anni punto di riferimento delle politiche giovanili della città, nonché