Fontana “I cittadini lombardi devono avere certezze”

Il messaggio di incoraggiamento del presidente di regione Lombardia all’inizio di questa nuova settimana di emergenza

23 Marzo 2020
Guarda anche: AperturaLombardia

I cittadini lombardi devono avere certezza”. Così Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia, oggi su Facebook. Dopo il decreto pubblicato nella tarda serata di domenica 22 marzo, il “sindaco dei sindaci” parla ai suoi cittadini.

“Siamo convinti che la nostra ordinanza debba prevalere sul Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in virtù del fatto che le disposizioni della norma regionale, dettate della situazione di urgenza, sono più restrittive. Ho chiesto al Ministero degli Interni un parere formale affinché sia chiaro a tutti come comportarsi.”

Il presidente conclude con un#ForzaLombardia #Celafaremo“.
Tag:

Leggi anche:

  • Coronavirus, Fontana “Regione passa da rischio ‘moderato’ a ‘basso’”

    “Esprimo soddisfazione per il dato sull’indice RT della Lombardia sul coronavirus diffuso dall’Istituto Superiore di Sanità, un primo passo avanti verso la tanto auspicata ‘nuova normalità‘ e un premio alla volontà dei lombardi, cui va il mio ringraziamento, che hanno rispettato le
  • Firmata la nuova ordinanza, ma in Lombardia provvedimenti restrittivi

    “Dopo l’approvazione del Dpcm del premier Conte, avvenuta solo nel tardo pomeriggio di domenica 17 maggio, il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha firmato l’ordinanza sul Covid riguardante le riaperture di domani, lunedì 18 maggio”. Lo comunica in una Nota
  • A Palazzo Pirelli l’iniziativa #RipartiLombardia

    #RipartiLombardia: un tour attraverso le realtà provinciali lombarde per acquisire direttamente dal territorio una fotografia concreta e reale della situazione dei diversi settori economici e produttivi, con l’obiettivo di finalizzare il più possibile gli interventi legislativi e di indirizzo
  • Fontana sulla fase 2 “Delicata, servono comportamenti virtuosi”

    “Se ci comporteremo con attenzione in questa fase delicata dell’emergenza coronavirus e seguendo le prescrizioni che ormai conosciamo, potremo conquistare un altro spazio di libertà e favorire così la piena ripartenza, soprattutto in vista della tappa del 18 maggio”. Così il presidente