Evade da un carcere spagnolo e fugge in Italia. Si nascondeva a Brusimpiano

L'uomo, un polacco 37enne, era latitante da due anni. I finanzieri sono risaliti alla sua vera identità dopo la perquisizione dell'abitazione

10 novembre 2015
Guarda anche: Varese Città
Finanza

Si nascondeva da due anni a Brusimpiano, dopo essere fuggito dalla Spagna. L’uomo, un polacco di 37 anni, era evaso dal carcere di massima sicurezza di Leon, dove stava scontando una pena di 15 anni per reati che vanno dal furto con violenza, al tentato omicidio plurimo.

Per due anni, quindi, gli era andata bene, riuscendo a far perdere le proprie tracce. Finché, pochi giorni fa, non è stato fermato da una pattuglia della Guardia di Finanza, durante un controllo a Marchirolo. I finanzieri hanno scoperto che i documenti mostrati erano falsi, e hanno quindi arrestato l’uomo.

Durante la perquisizione della sua abitazione, sono stati trovati i veri documenti, carta d’identità e patente di guida. Da successivi controlli incrociati, anche attraverso le impronte digitali, è emerso chi fosse realmente.

Ed è stato quindi condotto in carcere.

Tag:

Leggi anche:

  • Lunedì 28 agosto il raduno della Pallanuoto BPM Sport Management

    È in programma per lunedì 28 agosto il raduno ufficiale della Pallanuoto BPM Sport Management che, alle ore 10.30, si ritroverà alle Piscine Manara di Busto Arsizio per il primo allenamento stagionale (aperto ai media e al pubblico) agli ordini di mister Marco Baldineti. In questa prima fase di
  • Pallanuoto BPM Sport Management padrona di casa nel gruppo B

    Sono stati sorteggiati oggi a Novi Sad, in Serbia, i due gironi che andranno a comporre il primo turno dell’Euro Cup 2017/2018, manifestazione che vedrà impegnata anche la BPM Sport Management. Sarà proprio la formazione bustocca a ospitare dal 29 settembre all’1 ottobre, alle Piscine
  • La nazionale italiana di deltaplano vince il suo nono titolo mondiale e quinto consecutivo

    Il nuovo campione del mondo è Petr Benes, pilota della Repubblica Ceca che raccoglie il testimone dal nostro Alessandro Ploner e solo nel corso dell’ultima giornata. Infatti, Ploner ha quasi ininterrottamente tenuto la testa della graduatoria nei nove giorni di gara e il divario tra i due
  • Torna la Coppa del Mondo di Sci d’erba a Santa Caterina Valfurva

    L’adrenalina torna a salire a Santa Caterina Valfurva che, dopo le vincenti competizioni internazionali di sci alpino e sci nordico, si dimostra, ancora una volta, unica nello scenario sciistico mondiale, in estate e non solo in inverno. Infatti, dopo il grande successo della scorsa estate,