“Esulta” per la morte del writer travolto da un treno. Segnalato alla Digos

Ha postato su Facebook commenti contro il ragazzo di vent'anni morto ad Arona. L'associazione Sos Italia Libera lo segnala al reparto investigativo

07 agosto 2015
Guarda anche: Varese
trenord coradia

 

Un post di cattivo gusto. Ed è dire poco. 

Scrivere, a commento di un articolo che riporta la notizia di un writer ventenne morto perché travolto da un treno, un post che non si può non definire di “esultanza”, non solo è deprecabile in sé. Ma potrebbe costituire un’ipotesi di reato.

E la Digos di Varese potrebbe aprire un’indagine su quanto scritto da un giovane varesino, fondatore di un gruppo Facebook, dove denuncia il degrado del decoro, che ieri, giovedì 6 agosto, ha pubblicato sul proprio profilo Facebook il link di un articolo che riportava la notizia del writer di Somma Lombardo morto in stazione ad Arona, commenta con frasi di “esultanza”.

A segnalare il caso alla Digos è stato Andrea Badoglio, vicepresidente nazionale dell’associazione antiracket Sos Italia Libera. “Ho segnalato alla Digos i post, chiedendo se sia ravvisabile un’ipotesi di reato – spiega Badoglio – la persona in questione ha scritto due post, uno in un gruppo pubblico, dove poi è stato cancellato, e poi sul proprio profilo, dove ha postato frasi che considero di estrema gravità. Ci riserviamo la possibilità di inoltrare formale segnalazione alla Procura della Repubblica competente”.

Post treno

Tag:

Leggi anche: