Ergastolo per Pegoraro anche in Appello

Il sostituto procuratore di Milano chieda la conferma del massimo della pena per l'assassino di Laura Prati

14 aprile 2016
Guarda anche: Gallarate
Pegoraro

Pegoraro

Condanna all’ergastolo: è questa la richiesta del sostituto procuratore generale di Milano, Daniela Meliota, per l’ex agente di Polizia Locale Giuseppe Pegoraro, autore dell’agguato al sindaco di Cardano al Campo Laura Prati che morì dopo venti giorni in ospedale.

Il processo di secondo grado, dopo il ricorso della difesa contro la sentenza del gup di Varese con rito abbreviato emessa un anno fa, è iniziato nella giornata di mercoledì davanti alla Corte d’Assise d’Appello del capoluogo lombardo. La decisione dei giudici di primo grado fu infatti l’ergastolo per omicidio volontario aggravato dalla premeditazione e per il tentato omicidio del vicesindaco Costantino Iametti.

In primo grado furono inoltre riconosciuti risarcimenti totali per 423 mila euro: 400 mila euro per il marito e la figlia di Laura Prati, Giuseppe e Alessia Poliseno, 20 mila euro per l’ex vicesindaco Iametti, ferito nella sparatoria, tremila per il sindacato Spi-Cgil contro il quale l’assassino sparò un fumogeno mentre si dava alla fuga.

Tag:

Leggi anche:

  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti
  • Simone Miele vincitore della Coppa Italia Rally 2016

    rally-simone-miele Simone Miele e Roberto Mometti sono i vincitori della Coppa Italia Rally 2016, serie nazionale reintrodotta da Aci Sport per questa stagione. A bordo della Ford Fiesta World Rally Car, i due varesini – Simone è di Olgiate Olona mentre Roberto di Luino- hanno messo le mani sul titolo di Zona1 già