Ecco lo spirito di chi lavora per il Varese Calcio. Aldo Cunati, da una vita al “Franco Ossola”. FOTO

La nuova società ha aperto le porte dello stadio, in occasione della visita di due eurodeputati, Comi e Salini, mostrando gli sforzi e la tenacia con cui far rinascere il Varese

13 novembre 2015
Guarda anche: SportVarese
FB_IMG_1447421710426

Aldo Cunati è un’istituzione al “Franco Ossola”. Da quattro anni è impiegato a tempo pieno (e nel mondo dello sport per tempo pieno si intende h24) nella gestione dello stadio. Ma già da prima, per quarant’anni, con la sua azienda di pullman ha sempre lavorato per il Varese Calcio.

“Il mio lavoro inizia di prima mattina, alle 7.30, e va avanti generalmente fino alle 19” ci racconta, mentre ci accompagna a visitare gli spogliatoi dove i nostri ragazzi si preparano prima di entrare in campo.

Per Aldo non è solo un lavoro, ma anche una passione. Come per tutti coloro nelle cui vene scorre lo spirito sportivo. Glielo si legge negli occhi, lo si capisce quando parla del suo lavoro.

Questo è lo spirito di chi, ognuno facendo la sua parte, sta facendo rinascere il Varese. Questo è lo spirito autentico che ci piace.

 

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti