Dopo Expo, arriva il pedaggio su Pedemontana. Ecco quanto si pagherà

Niente caselli, ma un sistema come quello dell'area C milanese dal primo novembre

25 agosto 2015
Guarda anche: AperturaLavoroVarese
pedemontana

“Passata la festa, gabbato lo santo” si potrebbe dire citando un antico proverbio popolare: dal primo novembre, infatti, verrà introdotto il pedaggio su entrambe le tratte di Pedemontana sin qui inaugurate.

Non si tratta di una novità assoluta, perché lo stesso Roberto Maroni aveva più volte garantito l’esenzione solamente per il periodo di Expo: da novembre, dunque, conducenti costretti a pagare 70 centesimi per la tangenziale di Varese e 2.20 Euro per il tratto da Cassano Magnago a Lentate sul Seveso, paese che verrà integrato nella strada sin qui limitata a Lomazzo nei prossimi mesi.
Non saranno però i tradizionali caselli delle autostrade a caratterizzare i due tratti varesini di Pedemontana: si utilizzerà infatti un sistema free-flow, come quello attualmente usato per l’area C milanese. Questa soluzione si attua generalmente attraverso tre modalità: il posizionamento di un’apposita apparecchiatura, collegata al conto corrente, nell’abitacolo; l’invio all’indirizzo di residenza del conducente della fattura; il pagamento volontario via internet o sms. Resta da vedere quale di questi modelli verrà utilizzato da Pedemontana.

Tag:

Leggi anche: