Da Trenord rimborsi per emergenza sanitaria

La richiesta può essere inoltrata entro 30 giorni dalla cessazione delle limitazioni poste in essere per la situazione di emergenza

07 Aprile 2020
Guarda anche: Trasporti Strade Autostrade

TITOLI ACQUISTATI ONLINE [Store Trenord, App Trenord, sito Malpensa Express]
I clienti potranno presentare richiesta di rimborso integrale, ai sensi dell’Art. 99 delle Condizioni Generali di Trasporto in conseguenza delle disposizioni emesse dall’Autorità pubblica a prevenzione della diffusione del Covid19, per tutti i titoli di viaggio acquistati da Trenord e validi nel mese di marzo 2020 ad esclusione dei titoli a data aperta. > INFO


TERMINI PER LA PRESENTAZIONE 

La richiesta può essere inoltrata entro 30 giorni dalla cessazione delle limitazioni poste in essere per la situazione di emergenza.


COME INOLTRARE RICHIESTA

– Al seguente link: http://store.trenord.it/Common/RefoundCustomer per i soli titoli acquistati online, tramite i canali trenord.it, App Trenord e sito MalpensaExpress.it).

 

ORDINARIE CAUSE DI RIMBORSO

a) CAUSA IMPUTABILE A TRENORD O PER ORDINE DELL’AUTORITA’ PUBBLICA
È possibile richiedere il rimborso di un BIGLIETTO (anche già convalidato) o di un ABBONAMENTO non utilizzato emesso con partita IVA Trenord in caso di mancata effettuazione del viaggio imputabile a Trenord o per ordine dell’Autorità Pubblica. Per i biglietti convalidati  è consentito il rimborso a condizione che il mancato utilizzo sia fatto constatare al personale di Trenord.
Nel caso di stazione priva di biglietteria o con biglietteria chiusa, la richiesta deve esser presentata in forma scritta all’Ufficio Rimborsi TRENORD entro 72 ore dall’evento che ha impedito il viaggio, allegando il titolo di viaggio in originale.

b) RINUNCIA DA PARTE DEL PASSEGGERO
È possibile richiedere il rimborso di un BIGLIETTO ordinario o di un ABBONAMENTO non utilizzato emesso con partita IVA Trenord in caso di mancata effettuazione del viaggio per rinuncia da parte del passeggero. In questo caso verrà applicata una trattenuta del 10% sull’importo del titolo di viaggio. Qualora il passeggero decida di impiegare integralmente il rimborso nell’acquisto di un altro titolo di viaggio non verrà applicata alcuna trattenuta.
In caso di adeguamento tariffario, il rimborso dei titoli di viaggio non più utilizzabili è pari al 100% della tariffa o della quota residua nel caso dei carnet, ed è garantito per un periodo di tre mesi dalla data di cessazione di validità dei titoli stessi. In alternativa, il passeggero può acquistare un titolo di viaggio differente.

c) INDENNITA’ DA RITARDO
Un passeggero in possesso di biglietto di corsa semplice/carnet/abbonamento può chiedere a TRENORD un’indennità in caso di ritardo sia in partenza, sia a destinazione.

d) FURTO, SMARRIMENTO, DETERIORAMENTO
In caso di furto, smarrimento o deterioramento di abbonamenti cartacei, ad eccezione degli annuali, non è previsto alcun rimborso. Se l’abbonamento è caricato su tessera elettronica, questo può essere ricaricato su una nuova tessera da Trenord, previa le opportune verifiche. In caso di furto, smarrimento o furto della ricevuta della ricarica di abbonamento caricato su tessera è necessario rivolgersi ai Customer Care Trenord.

e) ESCLUSIONE DAL RIMBORSO
Alcune tipologie di biglietti e abbonamenti non hanno diritto al rimborso.

Tag:

Leggi anche:

  • Train&Trek: tornano le proposte di Trenord per treno + trekking in Lombardia

    In treno fino alle vie del trekking e alle tappe dei cammini lenti in Lombardia, per itinerari sostenibili dall’inizio alla fine del viaggio: è la chiave del programma Train&Trek, che per l’estate 2020 si arricchisce di nuove offerte, adatte a tutti i gusti e i livelli di
  • Lombardia, interpellanza PD su trasporto bici su treni Trenord

    Il trasporto delle biciclette sui mezzi Trenord aveva “trovato un suo equilibrio” grazie “ai tanti interventi da parte dell’azienda” e al “proficuo confronto con Fiab e altre associazioni legate al mondo delle due ruote”. Purtroppo, le norme legate all’emergenza Covid-19, hanno
  • Boom di viaggiatori: da sabato 11 luglio 5 treni in più sul lago di Como fra Milano, Lecco e Colico

    In seguito all’alta affluenza di viaggiatori rilevata nel fine settimana sulle corse dirette sulla riviera lecchese del Lago di Como e in Valtellina, da sabato 11 luglio Trenord potenzierà ulteriormente il servizio ferroviario fra le stazioni di Lecco e Colico, assicurando così il regolare
  • In treno da Milano alle spiagge liguri

    Dal 14 giugno, tutte le domeniche e nei giorni festivi sono in servizio i Treni del Mare, che collegano Milano con le Riviere liguri di Ponente e Levante. I Treni del Mare partono da Milano – con fermate a P.ta Garibaldi, Lambrate, Rogoredo e raggiungono la Riviera di Ponente e di Levante