Da Casablanca a Gallarate. Dove si dava allo spaccio di droga

Un cittadino marocchino di 33 anni è stato fermato con 320 grammi di hashish e tre grammi di coca

27 ottobre 2015
Guarda anche: Gallarate
Poliziafoto

Alle 15.00 circa della scorsa domenica 25 ottobre gli agenti della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Gallarate hanno arrestato un cittadino marocchino di trentatrè anni, originario di Casablanca ed irregolare in Italia, per detenzione di stupefacenti a scopo di spaccio.

E’ stato notato da una Volante impegnata nel consueto pattugliamento cittadino mentre, nei pressi di un bar delle immediate vicinanze della stazione ferroviaria, confabulava in modo sospetto con due giovani, verosimilmente potenziali acquirenti di droga; forse sentendosi osservato ha pensato bene di sedersi ai tavoli del bar per consumare una bibita ostentando spensieratezza e tranquillità, ma finendo in questo modo per attirare ancora di più l’attenzione degli agenti, visto anche che il bar in questione è già stato al centro di diversi episodi delittuosi ed è noto perché vi orbitano, tra ignari clienti, anche soggetti già noti alle Forze dell’Ordine. 

Sottoposto ad un primo controllo è risultato privo di permesso di soggiorno, ma soprattutto, una volta condotto in Commissariato per una normale procedura di espulsione, è stato perquisito e sorpreso in possesso di una notevole quantità di droga: circa trecentoventi grammi di hashish, una ventina dei quali già frammentati e confezionati per lo spaccio e gli altri in “tavolette” integre da circa cento grammi l’una, oltre a cinque dosi di cocaina, ugualmente confezionate, per complessivi tre grammi circa.

La droga era nascosta in varie tasche di jeans e felpa, mentre le “tavolette” erano direttamente infilate negli indumenti intimi.

L’uomo aveva con sé anche quasi settecento euro in contanti, verosimile provento di una fortunata attività di spaccio evidentemente già in corso.

Dichiarato in arresto, subito dopo gli adempimenti di rito è stato condotto in carcere a Busto Arsizio a disposizione della competente Procura della Repubblica.

Tag:

Leggi anche:

  • Sport varesino: i risultati di calcio, volley, basket

    Si è concluso un altro weekend sportivo, anzi per l’esattezza si chiuderà questa sera alle ore 20.30 con il posticipo di basket dell’Openjobmetis che in casa con Pistoia si gioca una partita delicatissima in virtù dell’obiettivo salvezza. Per il resto turni di campionati poco
  • Pallanuoto: vittoria convincente della BPM Sport Management contro la Roma Vis Nova

    Tre punti per dimenticare la delusione europea. La BPM Sport Management, nel turno infrasettimanale di Campionato (16ª giornata), giocato ieri pomeriggio, batte nella Piscina del Foro Italico la Roma Vis Nova per 20-9 (6-3, 3-2, 4-3, 7-1) e centra la sesta vittoria consecutiva. I Mastini
  • Volley – La UYBA vola ai quarti, ma che fatica!

    La UYBA torna da Minsk con la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Cev in tasca. Il ko per 3-2 (25-22, 22-25, 25-21, 24-26, 15-10) rimediato nella gara di ritorno degli ottavi in casa del Minchanka Minsk, infatti, consente alle farfalle di strappare il pass per il turno successivo in virtù
  • BCC Cup, il basket con il cuore raccoglie 10.000 euro per la fondazione Il Ponte del Sorriso

    Il primo trofeo BCC Cup è andato alla solidarietà. La grande partecipazione di pubblico sugli spalti del PalaBorsani e l’agonismo messo in campo dalla Pallacanestro Openjobmetis Varese e dal Legnano Basket Knights hanno fatto vincere il grande cuore del basket e di tutti gli appassionati della