Costi piazza Repubblica, Binelli: “Per completarla troveremo nuovi fondi”

L'assessore all'Urbanistica replica sul problema sollevato dal Pd

17 febbraio 2016
Guarda anche: Varese Città
FB_IMG_1455720233655

Il progetto di riqualificazione dell’ex Caserma Garibaldi e di piazza Repubblica costa più dei fondi disponibili. Ma questo non preoccupa il Comune, perché faceva già parte dell’idea dell’amministrazione. “Era già previsto fin dall’inizio – spiega l’assessore all’Urbanistica Fabio Binelli – l’amministrazione comunale aveva chiesto di proporre un progetto che migliorasse quella parte di città e fosse il migliore possibile. Dopodiché procederemo a realizzare le prime opere con i fondi disponibili, mentre i fondi mancanti verranno recuperati quando si procederà alle opere successive. Stiamo infatti parlando di una rivisitazione dell’area che avverrà per gradi, nell’arco di circa dieci anni. Non per niente la riqualificazione è stata divisa in due progetti”.

 

L’assessore Binelli risponde quindi alla richiesta di chiarimenti che era stata posta dal vicecapogruppo del Pd Luca Conte, che aveva mostrato, carte alla mano, come il progetto vincitore per piazza ed ex Caserma superasse di circa il doppio i fondi attualmente stanziati per la riqualificazione di piazza Repubblica.

Conte nei giorni scorsi aveva evidenziato una differenza tra i fondi stanziati ed i costi effettivi, che potrebbero essere addirittura il doppio, per la riqualificazione di piazza Repubblica.

In particolare sul sub ambito 1, relativo alla ristrutturazione della ex Caserma Garibaldi ed al rifacimento della piazza.

“Dai dati in nostro possesso, infatti – spiegava Conte – risulta un importante (e se confermato allarmante) delta fra i costi sino a ieri previsti, e quindi le relative somme stanziate da Comune di Varese, Provincia e Regione Lombardia, e le stime che accompagnano il progetto uscito vincente dal concorso internazionale indetto nei mesi scorsi”.

Secondo i dati in possesso del Pd lo studio di fattibilità economico finanziario per l’Accordo di Programma, finalizzato alla realizzazione di un nuovo teatro e correlata riqualificazione urbanistica e funzionale del comparto di Piazza Repubblica nel Comune di Varese, relativo al rifacimento della piazza e alla ristrutturazione dell’ex Caserma, avrebbe fondi stanziati per 7.145.000 euro.

Ma il computo metrico di massima della spesa prevista del progetto vincente (da cui sono per altro esclusi i costi sostenuti per il concorso) prevedrebbe una spesa di 14.898.544,01 euro.

Binelli aggiunge quindi che “la richiesta del bando era di fornire un progetto nel suo complesso anche in superamento della disponibilità economica dell’amministrazione, prefigurando anche la trasformazione in più stadi, poi da attuarsi anche in step successivi. Alcuni aspetti che vengono descritti come problematici facevano in realtà già parte del bando fin dall’inizio.
I vincoli della soprintendenza hanno condizionato il bando, quindi questo ha limitato la progettazione, c’è qualche disponibilità ad effettuare demolizioni parziali su alcune parti laterali dell’ex Caserma”.

Tag:

Leggi anche:

  • Lunedì 28 agosto il raduno della Pallanuoto BPM Sport Management

    È in programma per lunedì 28 agosto il raduno ufficiale della Pallanuoto BPM Sport Management che, alle ore 10.30, si ritroverà alle Piscine Manara di Busto Arsizio per il primo allenamento stagionale (aperto ai media e al pubblico) agli ordini di mister Marco Baldineti. In questa prima fase di
  • Pallanuoto BPM Sport Management padrona di casa nel gruppo B

    Sono stati sorteggiati oggi a Novi Sad, in Serbia, i due gironi che andranno a comporre il primo turno dell’Euro Cup 2017/2018, manifestazione che vedrà impegnata anche la BPM Sport Management. Sarà proprio la formazione bustocca a ospitare dal 29 settembre all’1 ottobre, alle Piscine
  • La nazionale italiana di deltaplano vince il suo nono titolo mondiale e quinto consecutivo

    Il nuovo campione del mondo è Petr Benes, pilota della Repubblica Ceca che raccoglie il testimone dal nostro Alessandro Ploner e solo nel corso dell’ultima giornata. Infatti, Ploner ha quasi ininterrottamente tenuto la testa della graduatoria nei nove giorni di gara e il divario tra i due
  • Torna la Coppa del Mondo di Sci d’erba a Santa Caterina Valfurva

    L’adrenalina torna a salire a Santa Caterina Valfurva che, dopo le vincenti competizioni internazionali di sci alpino e sci nordico, si dimostra, ancora una volta, unica nello scenario sciistico mondiale, in estate e non solo in inverno. Infatti, dopo il grande successo della scorsa estate,