Consiglio regionale, martedì la terza parte

Ordine del giorno: Riforma sanitaria, recupero seminterrati, Piano per il turismo

19 febbraio 2017
Guarda anche: Lombardia

La terza parte della riforma sanitaria (relatore Angelo Capelli di Lombardia Popolare) sarà al centro della seduta del Consiglio regionale di martedì 21 febbraio che il Presidente Raffaele Cattaneo ha convocato dalle 10 alle 20. All’ordine del Giorno dell’Aula, oltre all’Evoluzione del sistema socio sanitario lombardo, con le modifiche del Titoli IV, VI e VII delle legge regionale n 33, c’è anche il progetto di legge sul recupero dei vani e dei locali seminterrati esistenti (relatore Fabio Altitonante di Forza Italia) e  la proposta di Piano per lo sviluppo del turismo e dell’attrattività, cui è legata anche una proposta di Risoluzione (relatrice la Consigliere Segretario Daniela Maroni della Lista Maroni ). Il Consiglio regionale discuterà anche altre due proposte di Risoluzione, una sul servizio idrico integrato (relatrice la Consigliere Laura Barzaghi del PD) e una sul crollo del ponte di Annone Brianza (relatore il ConsigliereMauro Piazza di Lombardia Popolare).

Tag:

Leggi anche:

  • Violi (M5S) “Maroni. Reato grave, danno ai lombardi”

    “È assurdo che Maroni si dica deluso dopo la condanna in primo grado a un anno per aver fatto ottenere un contratto a una sua collaboratrice in una società controllata dalla Regione Lombardia. A essere delusi e danneggiati sono i lombardi. Le pressioni per le assunzioni nelle società
  • Varese, 500mila euro per la sicurezza del territorio

    “Un contributo importante per mettere in sicurezza il nostro territorio. Da Regione Lombardia 500 mila euro per interventi di manutenzione straordinaria per i nostri fiumi e torrenti della Provincia di Varese”. Lo ha dichiarato il Vicepresidente del Consiglio Regionale della Lombardia Francesca
  • Processo Maroni, condannato ad un anno di carcere

     L’esponente leghista, già segretario federale, è stato condannato a un anno e a 450 euro di multa. L’ex ministro è stato condannato per un solo capo di imputazione con pena sospesa e all’interdizione dai pubblici uffici. Maroni è risultato colpevole del reato di turbata libertà del
  • M5S Lombardia: no al business sul mercato del lavoro

    “E’ un progetto di legge affrettato che darà risultati molto approssimativi. Poteva essere l’occasione per rilanciare seriamente i centri per l’impiego, l’offerta di servizi ai disoccupati e limitare il business dei privati nel mercato del lavoro. La DID e il patto di