Confermato l’ergastolo per Pegoraro

La Corte d'Assise ribadisce il massimo della pena per il killer di Laura Prati

19 aprile 2016
Guarda anche: Gallarate
Pegoraro

Anche il secondo grado di giudizio conferma il massimo della pena per Giuseppe Pegoraro, l’ex vigile urbano che nell’estate 2013 sparò a Laura Prati, sindaca di Cardano al Campo, morta diverse settimane dopo in ospedale per via delle conseguenze della sparatoria in cui rimase ferito il suo vice Costantino Iametti.

La Corte d’Assise d’Appello di Milano accetta in toto la richiesta dei magistrati e ribadisce dunque l’ergastolo per l’imputato, colpevole anche di resistenza a pubblico ufficiale oltre che di omicidio preterintenzionale.

Tag:

Leggi anche:

  • Buon compleanno Laura Prati

    “Il 9 dicembre è il compleanno della nostra sindaca e amica Laura Prati. Un gesto criminale nel luglio 2013 l’ha strappata all’affetto nostro e dei suoi cari ma noi continuiamo a ricordarla con un brindisi e un concerto insieme nel giorno del suo compleanno.” L’evento, in
  • Volandia, la sala dedicata a Laura Prati

    Presenti sul luogo il figlio Massimo, assieme al presidente del museo Marco Reguzzoni che l’ha ricordata con queste parole “È stata mia oppositrice quando ero presidente della Provincia ma anche entusiasta fondatrice di questa realtà un omaggio ad una sindaca che si è sempre comportata in
  • Massimo ringrazia tutti per l’affetto dimostrato alla madre Laura Prati

    A soli 22 anni Massimo è rimasto senza madre, per colpa di quei colpi di pistola sparati dall’ex agente di polizia; oggi il figlio, alla ricorrenza dei 4 anni dalla sua morte, racconta i duri momenti passati assieme alla sua famiglia “All’inizio ci sembrava tutto assurdo poi man mano che
  • Cardano al Campo ricorda Laura Prati

    Era il 22 luglio 2013 quando l’ex sindaco di Cardano al Campo, Laura Prati, se ne andava dopo essere stata raggiunta da diversi colpi di pistola dell’ex agente di Polizia, Giuseppe Pecoraro. A 4 anni dalla sua scomparsa il Comune e tutti gli abitanti del paese la ricorda, con una grande