Chiuso il palaghiaccio, perizia sulla copertura

La situazione di criticità dell’arco numero 12 nella zona dell’appoggio/cerniera a terra sembra visivamente progredire e peggiorare, anche a seguito dell’ultima nevicata

07 Febbraio 2019
Guarda anche: AttualitàComune di VareseCronacaSport

Il Comune di Varese ha disposto in via precauzionale, e fino a nuova comunicazione, la chiusura della struttura sportiva del Palaghiaccio relativamente alla zona della pista da ghiaccio. La porzione di immobile destinata alla piscina, quella dell’ingresso e uffici ed il parcheggio non sono invece oggetto del provvedimento e sono aperte.

La decisione è stata presa in considerazione delle problematiche di carattere statico che interessano le strutture portanti la copertura dell’impianto sportivo e perché è stato verificato che la situazione di criticità dell’arco numero 12 nella zona dell’appoggio/cerniera a terra sembra visivamente progredire e peggiorare, anche a seguito dell’ultima nevicata. Per questo motivo il Comune di Varese ha disposto una perizia statica sulle strutture di copertura, con particolare riguardo all’arco 12, ed in generale su quelli insistenti nella zona della pista del ghiaccio, ad opera di un professionista incaricato dall’amministrazione al fine di escludere condizioni di rischio e pericolo per l’utilizzo dell’impianto. “Vogliamo avere la certezza delle condizioni della struttura – fanno sapere dall’amministrazione – prima di riaprirla alla normale attività sportiva. Il palaghiaccio è un impianto fondamentale per la città ma la sicurezza viene prima di tutto”. 

Come è noto infatti l’amministrazione comunale, conscia dei problemi che affliggono la struttura sportiva da ormai un decennio, ha da subito partecipato a bandi e cercato finanziamenti per avviare la riqualificazione necessaria. È recente la notizia che il Comune di Varese si sia aggiudicato un finanziamento all’interno del bando “Sport e Periferie” e abbia già avviato la progettazione per la riqualificazione dell’impianto.

Tag:

Leggi anche:

  • AlpTransit, ferrovia e territorio: se ne parla in Camera di Commercio

    Il convegno è organizzato da ACG-Alta Capacità Gottardo in collaborazione con Provincia e Camera di Commercio di Varese. Sarà l’occasione di un’analisi sulle criticità, ma anche le soluzioni, le proposte e le aspettative del territorio in relazione agli interventi infrastrutturali in corso
  • Autostrada bloccata, uscita obbligatoria ad Azzate/Buguggiate

    Alle ore 9.30 di questa mattina sul raccordo autostradale SS707 tra Azzate/Buguggiate e Varese due autovetture si sono scontate. I vigili del fuoco intervenuti con un’autopompa hanno messo in sicurezza i veicoli e collaborato con il personale sanitario per soccorrere i feriti. Si segnalano
  • Recupero di campionato per il Banco BPM Sport Management

    Saranno in vasca domani sera alle ore 19.30 i Mastini del Banco BPM Sport Management, con la formazione guidata da Marco Baldineti che, per il recupero della ventitreesima giornata del campionato di serie A1 maschile di pallanuoto, farà visita al Bogliasco Bene. La gara, posticipata sabato scorso
  • Arcisate e Induno Olona, in arrivo 1 milione di euro

    La Regione Lombardia ha stanziato 1 milione di euro a favore dei Comuni di Arcisate e Induno Olona per la realizzazione di opere di compensazione ambientale relative ai lavori di completamento della linea ferroviaria Mendrisio-Varese. Lo stabilisce una delibera approvata dalla Giunta regionale