“Chi ha paura del buio?”, Ville Ponti su Italia1

Al timone del programma c’è Daniele Bossari

04 Dicembre 2018
Guarda anche: Cinema e TvEventiVarese Città

Intelligenza artificiale, realtà virtuale, veicoli a guida autonoma. Smartphone dotati di reti neurali. Arti bionici, droni. Criptomoneta. Sonde spaziali che si spingono sempre più lontano nella galassia. Viviamo in un presente che ha già superato la fantascienza. Ma quanto ne sappiamo realmente? e quali sono le conseguenze di questo inarrestabile sviluppo tecnologico?

 “Chi ha paura del buio?” è un programma divulgativo che cercherà di rispondere a queste e altre domande, guidando lo spettatore nel mondo delle nuove scoperte scientifiche, astronomiche e delle nuove tecnologie, spaziando dalla climatologia ai terremoti, dal global warming alle estinzioni di massa, con un occhio alla storia perché, per capire dove stiamo andando, occorre sapere da dove veniamo.

Un format innovativo, non solo a livello di contenuti ma anche di linguaggio, che sarà diretto, veloce, comprensibile, informale. Un programma che cercherà di spiegare la realtà in cui viviamo, che unirà tutte le tecnologie esistenti e concettuali in un flusso televisivo che vuole informare e, nel contempo, intrattenere. Un format rivolto a tutti, perché tutti, anche inconsapevolmente, utilizzano la tecnologia e nessuno può rimanere indifferente alla trasformazione che stiamo vivendo e a quello che ci riserva il futuro.

Nel palinsesto 2018 di Italia 1 prende il via da dicembre – con quattro appuntamenti in seconda serata – “Chi ha paura del buio?”, produzione inedita Quadrio dedicata a scienza e nuove tecnologie. Al timone del programma, Daniele Bossari, personaggio trasversale in grado di spiegare, rendere semplici e fruibili anche gli argomenti più complicati. Una guida affidabile che orienterà gli spettatori ad un giusto approccio con le novità.
Il programma si avvale del supporto scientifico di Matteo Miluzio, dottore in Astronomia e scienziato per la missione EUCLID dell’ESA, Filippo Bonaventura, Astrofisico e Lorenzo Colombo, Astrofisico e dottorando in Astronomia. Tre eccezionali divulgatori, vere e proprie star del web.

La splendida Villa Andrea Ponti di Varese sarà lo studio da cui verranno lanciate le rubriche e i servizi, il salotto dove Daniele accoglierà gli ospiti. La scelta di un edificio ottocentesco è un omaggio alla scena finale del film 2001 Odissea nello Spazio: un luogo ideale dove passato, presente e futuro si incontrano.

“Chi ha paura del Buio?” è presente sui social network per dare informazioni, anticipazioni, approfondimenti, video e materiale di backstage. “Chi ha paura del buio?” è un programma Quadrio in collaborazione con Rti, Publitalia Branded Entertainment e Fastweb,  presentato da Daniele Bossari, scritto da Cristina Meda e Daniele Bossari, con la regia di Arcadio Cavalli.

Tag:

Leggi anche:

  • Malnate, al via le serate dell’ambiente “Fare la differenza”

    Venerdì 22 febbraio alle ore 20.45 presso la Sala Consiliare di Via Matteotti 2 a Malnate si terrà la prima delle tre serate organizzate dall’Assessorato all’Ambiente per aiutare i cittadini a migliorare le loro “performance” nell’ambito della gestione dei rifiuti, ed informarli sulle
  • Ritrovato un corpo senza vita in fondo ad un pendio. Gesto volontario?

    Alle ore 12:00, nel comune di Varese, presso la palestra di roccia, sita nel parco regionale del Campo dei Fiori si è iniziato a cercare una persona dispersa. Il corpo dell’uomo irreperibile è stato trovato privo di vita sul fondo di un pendio. Non si esclude un gesto volontario. Sul posto
  • Viggiù e Morazzone, due incidenti seri in mattinata

    Oggi, martedì 19 febbraio, i vigili del fuoco della provincia di Varese, oltre ad altre richieste di soccorso sono stati impegnati per alcuni interventi di rilievo. Alle ore 8:00, nel comune di Viggiù, sulla SP 3, via Antonietta Castagna, per incidente stradale. Per cause ancora in fase di
  • Riaperto il palaghiaccio di Varese

    Verrà riaperto da oggi il Palaghiaccio di Varese. Sono terminati infatti i lavori di messa in sicurezza dell’arco12 della struttura. Da oggi dunque potranno riprendere le normali attività svolte nell’impianto sportivo su ghiaccio. “Ci spiace per la chiusura e i disagi di questi giorni –