Cerca di rubare birre al Carrefour delle stazioni. E aggredisce commessi e agenti

Il fatto è avvenuto verso le 22.30 di martedì nel punto vendita di viale Milano, di fronte alla Stazione Nord

31 marzo 2016
Guarda anche: Varese
Polizia notte

Nella serata del 29 marzo gli Agenti dell’Ufficio Volanti della Questura di Varese hanno arrestato un uomo a seguito di tentato furto aggravato, resistenza e lesioni a Pubblico ufficiale e percosse.

Alle ore 22.30 circa di martedì, gli operatori dell’U.P.G. e S.P. sono intervenuti presso il supermercato “Carrefour” di Piazzale Trento, a seguito di una segnalazione effettuata dal cassiere dell’esercizio commerciale.
Arrivati sul posto, gli agenti hanno appreso dai dipendenti del supermercato che poco prima erano entrati all’interno del negozio due uomini, uno con barba grigia e un tatuaggio raffigurante presumibilmente un’aquila e l’altro con un cappellino con visiera, riconosciuti dal cassiere come autori di un precedente tentato furto nel medesimo negozio e successivamente identificati il primo in M.B. quarantottenne italiano e il secondo E.M. trentaseienne anch’esso italiano.

Poiché M.B. ha annunciato apertamente l’intenzione di rubare, il cassiere lo ha seguito tra le corsie allo scopo di fungere da deterrente; quando l’uomo si è accorto di essere seguito dal dipendente, gli si è avventato contro aggredendolo verbalmente ed afferrandolo al collo.

M.B. ha comunque cercato di rubare delle birre dal negozio, ma l’addetto alla vigilanza, nonostante la resistenza del malfattore, è riuscito ad impedire la consumazione del furto, non riuscendo però ad evitarne la fuga.
Sono state successivamente chiamate le Forze di Polizia.
Gli operatori della Volante intervenuta hanno successivamente individuato, nei pressi dell’”Upim”, due individui compatibili con la descrizione fatta dai dipendenti del supermercato.
Durante la stesura degli atti in loco, M.B ha iniziato ad andare in escandescenza, togliendosi il giubbotto e scagliandosi contro un agente sferrandogli un pugno all’altezza dello zigomo destro. Per evitare che lo stesso cagionasse altre lesioni a se stesso o a terzi, l’uomo è stato immobilizzato ed ammanettato. Durante tale operazione l’uomo ha posto in essere una strenua resistenza sferrando calci e manate verso chiunque si avvicinasse, causando lesioni agli agenti refertati con giorni 7 di prognosi.
Da quanto ricostruito il E.M. è risultato di fatto estraneo alla vicenda pertanto è stato solamente identificato ed allontanato.
M.B. è stato arrestato per tentato furto aggravato, resistenza e lesioni a P.U e percosse e associato alla casa circondariale di Varese.

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare