Caserma Garibaldi: “Serve una commissione d’inchiesta sui costi”

Dal gruppo ''Varese e degrado: le proposte dei cittadini'' arriva la richiesta di ''fare luce'' sui soldi spesi per l'ex struttura militare

30 giugno 2015
Guarda anche: Varese Città
Casermagaribaldi

Il centrodestra chiede una commissione d’inchiesta sul buco di 50 milioni circa in Provincia. Ma nel capoluogo c’è chi, appoggiando l’idea, chiede anche di istituire un organo simile per “fare luce” sulle spese per l’ex Caserma Garibaldi. 

“Commissioni d’inchiesta? Siamo daccordo – scrive Mauro Gregori, fondatore del gruppo – Piero Galparoli chiede una commissione d’inchiesta sul buco in provincia da 50 milioni… La richiesta è sacrosanta. Ma chiediamo a Piero Galparoli di unirsi a chi chiede una commissione d’inchiesta, proposta rigettata un anno fa, perché si indaghi sui 7 milioni spesi fino ad oggi per penali, acquisizione, ecc. ecc, a seguito dell’acquisto da parte del comune di Varese, del rudere chiamato Caserma Garibaldi”.

Un anno fa la proposta venne fatta dal consigliere comunale di Sel Rocco Cordì ma venne respinta dalla maggioranza.

“Se commissioni di inchiesta si debbono fare siano almeno due – continua Gregori – una per i costi stratosferici, ad oggi 7 milioni, per la caserma. E in Provincia per il buco da 50 milioni.
Onestà intellettuale vuole che la “trasparenza” e gli “eventuali errori” vengano alla luce “sempre”…. E non solo “qualche volta”…”.

Tag:

Leggi anche: