Cantiere sul raccordo autostradale, sospeso il pedaggio sulla Pedemontana?

Il sindaco scrive ad Autostrada Pedemontana per chiedere la sospensione del pedaggio durante il periodo dei lavori. In corso un vertice in prefettura

21 febbraio 2017
Guarda anche: AperturaAttualitàVarese Città

Ho scritto ad Autostrada Pedemontana Lombarda per chiedere che per tutta la durata dei lavori in atto sulla bretella autostradale venga sospeso il pedaggio del tratto varesino della Pedemontana “A60” in entrambe le direzione di marcia. Questo almeno fino al 10 marzo, giorno in cui Anas ha comunicato che dovrebbe essere ultimati i lavori. In questi giorni il Comune sta consigliando di utilizzare percorsi alternativi come lo svincolo di Gazzada, e quindi una gratuità temporanea della Pedemontana potrebbe essere un valido incentivo per i cittadini a percorrere questo tratto di strada, con grandi benefici per il decongestionamento dell’area interessata dal cantiere“. Così Davide Galimberti, sindaco di Varese.

I lavori infatti potrebbero continuare a creare disagi e lunghe code di veicoli. Nei periodi di maggior affluenza l’attesa in coda può durare anche più di un’ora prima di poter superare il senso alternato. Questo perché il raccordo autostradale rappresenta per la città la principale arteria in ingresso e in uscita da Varese. “Per questoprosegue Galimbertiho deciso di scrivere alla Società Pedemontana per chiedere che si possa fare sinergia in questa situazione momentanea approntando delle iniziative concrete che possano in qualche modo diminuire gli effetti del cantiere“.
Questa mattina si sta svolgendo in prefettura un vertice con il Sindaco di Varese, società autostrade, Anas ed i sindaci degli altri comuni coinvolti per elaborare strategie comuni per prevenire e ridurre i possibili disagi derivanti dall’esecuzione degli interventi di monitoraggio sul ponte.
Anas ha avvisato il Comune dell’avvio dei lavori attraverso un’ordinanza trasmessa nel pomeriggio dello scorso venerdì 17 febbraio 2017. Nonostante il ridottissimo preavviso, 24 ore prima, il Comune di Varese ha avviato immediatamente una campagna di informazione, utilizzando tutti i canali di comunicazione e sperimentando anche un sistema di passaparola via WhatsApp per informare chi transita da e verso Varese dell’opportunità di avvalersi di percorsi alternativi, tra cui gli svincoli di Buguggiate e di Gazzada con possibilità di utilizzare il tratto autostradale della Pedemontana. La Polizia Locale di Varese, all’opera fin dalle prime ore del mattino, ha sorvegliato che il traffico fosse il più scorrevole possibile assistendo gli automobilisti. Questa mattina non si sono registrate code particolari, segno che la comunicazione di questi giorni è stata in qualche modo efficace e molte persone hanno scelto percorsi alternativi.

Tag:

Leggi anche: