Busto Arsizio e Castellanza fanno squadra per intercettare finanziamenti

l Comune di Busto Arsizio assume la qualità di soggetto “capofila”: opererà per i servizi di monitoraggio e ricerca dei bandi sui temi di interesse comune

10 luglio 2018
Guarda anche: Busto ArsizioVarese provincia

In un’epoca in cui gli enti pubblici si trovano in difficoltà economica per la progressiva diminuzione di risorse, assume un ruolo strategico la capacità di attrarre risorse e di accedere a finanziamenti regionali, nazionali ed europei o privati: sin dall’insediamento l’Amministrazione comunale ha istituito l’Ufficio Attrazione Risorse, che ha ottenuto buoni risultati, ma di recente, per ottimizzare la capacità di accesso ai finanziamenti e intercettare maggiori risorse, si è reso necessario definire un nuovo modello di organizzazione che prevede la collaborazione tra Amministrazioni del territorio.

E’ nato così, in via sperimentale e per la durata di due anni, il protocollo di intesa con il Comune di Castellanza, con cui sono in corso forme di collaborazione anche in ambiti diversi, con l’obiettivo di perseguire maggior efficienza, razionalizzazione e risparmi di spesa nell’utilizzare al meglio le opportunità di finanziamento offerte dai bandi regionali, nazionali ed europei e di altri soggetti pubblici e privati.

La collaborazione sarà attivata sui piani istituzionale, amministrativo e tecnico operativo in modo da presentare progetti che possano rispondere adeguatamente alle richieste della programmazione europea 2014 – 2020 nei seguenti ambiti:
Promozione del Territorio: valorizzare l’attrattività territoriale anche attraverso azioni di “branding” territoriale;
Cultura: gestione e valorizzazione del patrimonio comunale, culturale ed artistico per incrementarne la fruizione e potenzialità. Definire azioni volte a creare reti per mettere in relazione le eccellenze culturali del territorio;
Efficientamento energetico: sostenere progetti locali che realizzano il Patto dei Sindaci a partire da un piano di efficientamento energetico degli edifici pubblici e privati;
Sviluppo sostenibile del Territorio: promuovere la relazione tra ambiente, qualità dellavita e lotta all’inquinamento urbano con interventi che puntino alla riqualificazione urbana dal punto di vista energetico – ambientale e all’implementazione dei servizi in un’ottica di smart city.

Il Comune di Busto Arsizio assume la qualità di soggetto “capofila”: opererà per i servizi di monitoraggio e ricerca dei bandi sui temi di interesse comune e promuoverà incontri tecnici per mettere a fuoco il punto di contatto tra le comuni esigenze di sviluppo e i programmi regionali, nazionali ed europei.

Il Comune di Castellanza si impegna a mettere a disposizione il proprio personale, con funzioni di supporto e assistenza tecnica nell’elaborazione dei progetti da presentare ai bandi.

Osserva Paola Magugliani, assessore delegato all’attrazione risorse per il Comune di Busto: “l’unione fa la forza non è solo un modo di dire, questa collaborazione supera la logica dei campanili e ci potrà assicurare una maggiore competitività ed efficacia nelle attività di partecipazione ai programmi di finanziamento. Non solo: insieme potremo intercettare anche quei bandi che richiedono l’esistenza di accordi di partenariato, così da poter contare su una massa critica più vasta e garantire valore aggiunto allo sviluppo economico e sociale del territorio”.

Il sindaco di Castellanza Mirella Cerini ribadisce: “essendo le nostre due città confinanti e avendo già in corso diverse forme di collaborazione è stato quasi naturale arrivare a questo ulteriore accordo per la ricerca congiunta di finanziamenti. Oggi per una Amministrazione Comunale assume un ruolo strategico la capacità di attrarre risorse e di accedere a finanziamenti regionali, nazionali ed europei o privati. Sono convinta che le nostre due città insieme, grazie all’esperienza maturata dall’Ufficio Attrazione Risorse del Comune di Busto Arsizio e alla collaborazione dei nostri uffici, potremo ottenere ottimi risultati che andranno a vantaggio di tutta la comunità”.

Tag:

Leggi anche:

  • Verifica stabilità a Busto Arsizio presso l’istituto Pietro Verri

    Giovedì 15 novembre, alle ore 14:00, i vigili del fuoco del distaccamento di Busto/Gallarate sono intervenuti nel comune di Busto Arsizio (Va), in via Torino, presso l’istituto professionale commercio e turismo “Pietro Verri” per verifica stabilità. Durante l’orario delle
  • Inaugurato a Busto Arsizio “Sportello del Garante regionale dei detenuti”

    “Avvicinare l’istituzione regionale ai detenuti è un importante segnale di attenzione e sensibilità. Anche chi si trova in condizioni di restrizione della libertà personale deve poter accedere ai servizi previsti dalla legge e fruire dei diritti civili garantiti. In particolare,
  • Festa nazionale degli alberi: 33 piante in regalo alle scuole

    In quest’occasione, l’assessorato al verde, con la collaborazione di Agesp Spa, consegnerà a otto scuole della città 33 piante e arbusti donati da ERSAF (Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste) nell’ambito dell’attività di conservazione rivolta a piante forestali
  • “Sportello del Garante regionale dei detenuti” a Busto Arsizio (VA)

    Il Difensore regionale della Lombardia Carlo Lio e il Direttore della Casa Circondariale Orazio Sorrentini, inaugureranno domani, giovedì 15 novembre, il nuovo “Sportello del Garante regionale dei detenuti” iniziativa che segue quelle analoghe già avviate presso gli Istituti Penitenziari