Brenta, Cattaneo: “Clima da caccia alle streghe”

Il presidente del Consiglio regionale chiede il rispetto del garantismo

15 gennaio 2016
Guarda anche: Politica
cattaneo raffaele

“Quanto accaduto a Brenta mi ha colpito e addolorato perché ha toccato un territorio che io conosco bene e un amministratore
conosciuto nella zona. La magistratura deve poter svolgere il proprio lavoro fino in fondo per accertare eventuali responsabilità  che sono ancora da dimostrare. Non ho gradito l’accanimento e il clima da “caccia alle streghe” di chi si è affrettato a sbattere il mostro in prima pagina. Il territorio della nostra provincia è composto da amministratori seri e capaci che hanno a cuore il bene dei cittadini. Se Ballardin ha compiuto irregolarità queste dovranno essere accertate, ma fino ad allora un profilo di equilibrio e garantismo sarebbe opportuno, soprattutto da parte di forze politiche che dopo i fatti di Quarto dovrebbero aver imparato che la prudenza non guasta mai anche in politica”. Così Raffaele Cattaneo, presidente del Consiglio regionale della Lombardia.

Tag:

Leggi anche:

  • Lombardia su ACCAM “Nessun pregiudizio su chiusura, ma occorre ascoltare tutte le parti”

    L’assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia, Claudia Maria Terzi, assieme a Raffaele Cattaneo, hanno ricevuto, su loro richiesta, i comitati Ecologico inceneritore ambiente Borsano, Rifiuti zero Busto Arsizio, Ecoistituto del Ticino per ascoltare il loro punto di vista
  • Trenord, quando a viaggiare sono i consiglieri

    Non bastano i presidi e le continue polemiche sollevate ogni giorno dai pendolarli che affidano ore e ore di viaggio al servizio Trenord per recarsi al lavoro; le polemiche vengono quasi sempre ignorate dalla società, ma se a lamentarsi sono i “vip” politici sembra tutta un’altra storia. La
  • Pedemontana dice NO al pedaggio gratis

    La nuova decisione va contro le ultime dichiarazioni dell’ex governatore della Lombardia Roberto Maroni, che in passato aveva promesso la totale gratuità della strada e con lui successivamente si era aggiunto anche Attilio Fontana, ora a capo della regione Lombardia, che aveva promesso questo
  • Famiglia, Cattaneo firma il manifesto di Difendiamo i nostri figli

    “Ringrazio il comitato Difendiamo i Nostri Figli, perché mi ha dato la possibilità di sottoscrivere il loro manifesto in cui si sostengono i diritti della famiglia, della vita e della libertà di educazione dei genitori. Un manifesto che non ho voluto firmare perché condivido la necessità