Brebbia si prepara al Magre Sponde Festival

Una kermesse ricca di eventi per il primo weekend di settembre a Villa Terzoli

25 agosto 2015
Guarda anche: Culture e SpettacoloLaghi
magre sponde

Ritorna Magre Sponde Festival, la tre giorni che si terrà il 4-5-6 settembre 2015 nella cornice intima e suggestiva del Parco di Villa Terzoli a Brebbia. Il festival è organizzato dall’Associazione Magre Sponde, una realtà nata lo scorso novembre dall’esperienza di un blog collettivo di scrittura, fotografia e altri linguaggi (www.magresponde.com). L’edizione 2015 propone, con lo stesso entusiasmo della prima, un week end di musica e arte a ingresso libero.
L’obiettivo di Magre Sponde Festival è creare una situazione di per sé anomala, specialmente in un contesto come quello di Brebbia, dove un evento del genere non si è mai tenuto: il risultato sarà sorprendente.
Il programma, articolato e pensato per un pubblico vario, si snoderà da venerdì a domenica. Verrà per l’occasione allestito uno stand gastronomico in cui poter assaggiare un menù, pensato con creatività e gusto dalle cucine di Magre Sponde. Vi saranno anche degustazioni curate da alcuni produttori locali. Ci sarà anche la possibilità di campeggiare (su prenotazione: camping.magresponde@gmail.com) nel campo da calcio di via S. Pertini in modo da potersi godere pienamente i tre giorni di festival.

Il programma
Venerdì 4 settembre

A partire dalle ore 18:00 si terrà l’inaugurazione del Festival con la presentazione delle opere vincitrici del Concorso Artistico 2015, un contest organizzato in primavera e rivolto a giovani fotografi sul tema “Mollare gli ormeggi”.

Sempre dalle ore 18:00 l’apertura della Camera Scura, all’interno della quale ci saranno proiezioni in loop di corti e lungometraggi per tutti i tre giorni del Festival.

A seguire, dalle ore 18:30, un aperitivo letterario con la giallista Marina Martorana e la presentazione del suo romanzo Morte sul Verbano, edito da Freemedia – ambientato lungo la sponda lombarda del Lago Maggiore. Insieme all’autrice animeranno l’incontro i giornalisti Giovanna Maffina e Marco Fornasir.

E poi spazio alle arti figurative: si aprirà S/Parking, un progetto realizzato in collaborazione con l’associazione La Medusa, che prevede sculture live, installazioni artistiche e performance (a cura degli artisti Luca Zanta, Thomas Tosato, Irene Segalla e Andrea Rimondo) nei parcheggi dell’area intorno al festival (la mappa, i protagonisti e i titoli delle opere su: http://goo.gl/QWa6sL).

Nella sala consigliare di Villa Terzoli per tutti e tre i giorni di festival si terrà, invece, la mostra Locus Loci: sette videoartisti racconteranno la propria geografia personale, sovvertendola, in un viaggio infinito, fatto di confini, terra e ricordi.
A completare questa esplorazione, la mostra fotografica Paradossi Urbani di Mattia Marinolli e Un mondo in custodia, illustrazioni di storie e ricordi di donne imperfette (a cura di I.C.A.M. – Istituto a Custodia Attenuata per detenute Madri di Milano).

Dalle 21:30 avranno inizio i concerti con due diamanti della musica indipendente nazionale: da Livorno arriveranno gli APPALOOSA (http://www.appaloosarock.it/), mentre da Bergamo Le Capre a Sonagli (http://www.lecapreasonagli.it/), band rivelazione dell’estate secondo La Stampa. In tour con il nuovo album “Fauno” si sono esibiti su palchi prestigiosi come lo Sherwood Festival di Padova in apertura al concerto dei Verdena. Entrambi i gruppi sono stati selezionati per originalità della proposta e capacità di uscire dagli schemi, innovando e rimettendo in discussione le abitudini del rock.
Seguirà un aftershow con Brutaltape e una proiezione notturna nella Camera Scura.

Sabato 5 settembre
Dalle ore 18:30 sarà possibile assistere al reading di PAK! (Poesia Abbruzzese Kontemporanea), un progetto intimo di poesia che “si districa nell’umano fino a raggiungere un appiglio – tanto inusuale quanto ovvio- sulle vette dei monti abruzzesi”. Letture e apparizioni di ospiti speciali e, a seguire, aperitivo abruzzese. Dalle ore 18:30, inizio delle proiezioni nella Camera Scura.

Dalle ore 21:30 cominceranno i concerti con Circo Abusivo (http://www.rockit.it/circoabusivo), band valtellinese che spazia dalla musica balkan fino al punk da balera e Gaspare Pellegatta (http://www.rockit.it/gasparepellegatta), cantautore e artista lacustre che ha creato un’inedita mostra-concerto chiamata “L’amore in 24 brioches”.

Seguirà aftershow electroswing di The Jumble Shuffle e proiezione notturna nella Camera Scura.

Domenica 6 settembre

L’area festival e le cucine apriranno alle 12:00. Dopo pranzo sarà allestita un’area bimbi con lo spettacolo di burattini “Gianduia e il bastone magico” e merenda offerta da Magre Sponde.

Dalle 18:00 comincerà l’incontro letterario a cura degli Amanti dei Libri, con lo scrittore Enrico Pandiani e il suo romanzo Più sporco della neve. Seguirà un aperitivo-degustazione a cura di alcuni produttori locali.

Alle ore 20:45, nella Camera Scura, si terrà la proiezione delle astro-diapositive di Emilio Zandarin: un viaggio affascinante tra fotografie astronomiche, alcune delle quali realizzate con il telescopio Hubble.

Dalle 21:30 si aprirà l’area concerti con Her Little Donkey (http://www.herlittledonkey.com/), band di Barcellona (Spagna), che ha suonato al Primavera Sound e sarà ospite per il suo primo concerto in Italia; Pocket Chestnut (https://pocketchestnut.bandcamp.com/), band indie-folk da Milano e Little Creatures (https://www.facebook.com/2.LittleCreatures ), duo happy folk dalla sponda magra del lago.

Il programma è in continuo aggiornamento sul sito www.magresponde.com e sulla pagina facebook Magre Sponde Festival.

Il festival è a ingresso libero ed è confermato anche in caso di pioggia.

Il leitmotiv che accompagna Magre Sponde Festival 2015 sono le onde: “quest’anno ci sono le onde”. «Per la capacità che hanno le onde di cullare o sconvolgere le cose intorno, perché sono onde di suoni, ma anche pensieri, parole, ondate di immagini. Sono onde di sogni che si realizzano passo per passo e che ci rendono consapevoli che, per quanto bello ed imperdibile possa essere ciò che si creerà quest’anno dentro Magre Sponde Festival: l’ambiente, i volti, la possibilità di sentirsi a casa e di stare finalmente bene; il Festival rimarrà soltanto una tappa di un processo, che non smetterà di crescere, per arrivare poi a sbocciare come i fiori più belli»

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti