Biotecnologie: le prime tre studentesse laureate a doppio titolo all’Insubria e a Praga

University of Chemistry and technology di Praga hanno consegnato per la prima volta il diploma di laurea a doppio titolo in Biotecnologie a tre studentesse

18 Ottobre 2019
Guarda anche: Varese Città

L’Università dell’Insubria e l’University of Chemistry and technology di Praga hanno consegnato per la prima volta il diploma di laurea a doppio titolo in Biotecnologie a tre studentesse: l’italiana Vittoria Moretti e le ceche Hanka Ponkovà e Minh Hà Phamovà. Una cerimonia che si è tenuta il 9 ottobre a Praga ha ufficializzato il double degree, ovvero la laurea magistrale in Biotecnologie molecolari e industriali e il master of Science in Biotechnology of pharmaceuticals. Questo risultato è stato possibile grazie al programma di internazionalizzazione europea fortemente promosso dall’ateneo e reso possibile grazie al lavoro delle docenti Flavia Marinelli a Varese e Petra Patakovà a Praga.

Vittoria Moretti, 24 anni, dopo aver seguito il primo anno del corso di laurea magistrale a Varese, si è spostata a Praga per il secondo anno e ha svolto il tirocinio di laboratorio sotto la supervisione di Giovanni Bernardini e Olga Matakovà, occupandosi di nano particelle green da estratti di piante. «È stata una bellissima esperienza – racconta Vittoria – confrontarsi con altri studenti e docenti e scoprire il linguaggio comune delle biotecnologie farmaceutiche. Grazie a questo percorso ho potuto arricchirmi sia a livello personale che professionale».

Vittoria ha già vinto una borsa di dottorato in Medicina sperimentale e traslazionale all’Insubria: si occuperà di monitoraggio molecolare della malattia minima residua in pazienti affetti da leucemia mieloide cronica, nei laboratori di genetica umana del professor Giovanni Porta.

Le due allieve ceche hanno trascorso il loro primo anno a Praga e sono state ospiti a Varese per seguire gli insegnamenti del secondo anno e per svolgere il loro lavoro di tesi nei laboratori dell’Insubria sotto la supervisione di Viviana Orlandi, studiando la formazione e l’inibizione di biofilm microbici, aspetto molto importante per la ricerca di nuove terapie antinfettive.

I corsi di laurea magistrale che consentono il doppio titolo all’Università dell’Insubria sono: Biomedical sciences, Biotecnologie molecolari e industriali, Fisica, Giurisprudenza, Global entrepreneurship economics and management, Informatica, Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale, Matematica.

Per saperne di più: www.uninsubria.it/servizi/doppi-titoli-di-laurea.

Tag:

Leggi anche:

  • Lune di carta e di celluloide all’Insubria

    Continua all’Università dell’Insubria la settima edizione di «Scienza & Fantascienza», ciclo di seminari per gli studenti di Scienze della Comunicazione ma anche per il pubblico esterno, dedicato quest’anno al tema «Cosa resta della Luna» e organizzato come sempre da
  • La Scuola di Milano in mostra alla Biblioteca Braidense per il progetto Giovani Pensatori dell’Insubria

    Preziosi documenti della Scuola di Milano, custoditi al Centro internazionale Carlo Cattaneo e Giulio Preti dell’Università dell’Insubria, sono esposti nella Sala Teresiana della Biblioteca Braidense di Milano, città che negli anni Trenta ha assistito alla nascita del cenacolo
  • Otto nuovi docenti in cattedra all’Insubria

    Otto nuovi docenti sono in arrivo a novembre alla Scuola di Medicina dell’Università dell’Insubria: l’ateneo investe, grazie all’aumento delle risorse a disposizione per acquisire personale. Diventano professori associati: Luca Cabrini per Anestesia e
  • All’Insubria nasce il Cerm

     All’Università dell’Insubria nasce il Cerm, Centro di ricerca sulle minoranze, il primo in Italia, che ha lo scopo di promuovere ricerche interdisciplinari di sociologia e sociolinguistica delle popolazioni minoritarie nel contesto italiano e europeo, coinvolgendo linguisti,