Badia di Ganna: riparte la stagione musicale

Domenica l'avvio di "Musica e parola" sul tema della luce

09 ottobre 2015
Guarda anche: Culture e SpettacoloVarese
badiadiganna

“Abbiamo ripreso il cammino… abbiamo avuto fiducia nella sensibilità della comunità variamente
composta ma unita e attenta a tenere vivo il filo della continuità delle azioni culturali e sociali che
donano qualità al proprio territorio”; sembra quasi che si giustifichino, così dicendo, gli Amici della
Badia di San Gemolo in Valganna perché non sappia troppo d’avventura il proseguire nella promozione
del monumento abbaziale attivando la stagione 2015 di Musica e Parola alla luce delle note e
difficili contingenze economiche. Un’intreccio intenso e luminoso tra Musica e Parola con discipline
dedicate al tema dell’anno 2015: la luce, appunto. Così, ecco, nel trionfo dell’esibizione dei primi
ospiti d’eccezione di domenica 11 ottobre riprendere l’attività alla Badia di Ganna grazie alla collaborazione
di Enti, quali la Provincia di Varese e il Comune di Valganna con il sostegno della Elmec
informatica. Sono quattro gli appuntamenti domenicali per ritrovarsi in Badia con musica, ore 16:30,
e con parola, ore 17:45, di prestigio secondo tradizione; ecco quindi domenica 11 il Nuovo Trio
Faurè, Silvano Minella violino, Marco Perini violoncello, e Flavia Brunetto pianoforte, che riunisce
tre musicisti presenti nella vita musicale internazionale, ospiti di teatri prestigiosi dal Gasteig di Monaco
alla Carnegie Hall di New York, da Lubiana a Pechino, da Tokyo a Milano, Teatro alla Scala.
Il trio Faurè è regolarmente ospite a Salisburgo dove ogni anno è acclamato interprete mozartiano.
In accordo col tema dell’Anno Internazionale della Luce, conduttore della stagione 2015 a Ganna,
eseguiranno un programma di “Luci ed Ombre” che prevede lo spumeggiante trio di Haydn “all’hongherese”
e il trio opera 99 di Schubert, capolavoro del rande musicista. In confronto e al termine del
concerto, la storica dell’arte dell’Accademia di Brera, Elena Pontiggia, terrà la conferenza sul tema:
La luce nell’arte del ’900.
Intrigante il programma delle tre domeniche a seguire tra ottobre e dicembre 2015. Per i concerti
ascolteremo il Duo Maclé con Assenza di Luce: pagine di guerra e pace; il trio Calliope con il suono
primordiale; luce e colore col Duo Punzi-Costa. Per le conferenze interverranno Laura Marazzi Conservatore
e Direttore del Museo Baroffio con “L’ombra che svela nell’arte”; Luca Molinari professore
di Fisica all’Università Statale di Milano, già presidente della Soc. Astronomica G.V. Schiaparelli
con Luci dall’universo lontano; Pierangelo Gelmini, musicologo e direttore d’orchestra Conversazione
fra luci e colori della musica.
L’Associazione Amici della Badia si augura che questi incontri siano occasione di nuovamente assaporare
l’impeto della fantasia, l’entusiasmo della vita e la felicità del bene. Nel condividere questo
augurio noi altresì auspichiamo che la comunità d’intenti, a fianco dell’Associazione, continui nella
promozione di questo importante e prezioso monumento storico, occasione di attenzione e richiamo
di cultura e turismo.

Tag:

Leggi anche:

  • Sport varesino: i risultati di calcio, volley, basket

    Si è concluso un altro weekend sportivo, anzi per l’esattezza si chiuderà questa sera alle ore 20.30 con il posticipo di basket dell’Openjobmetis che in casa con Pistoia si gioca una partita delicatissima in virtù dell’obiettivo salvezza. Per il resto turni di campionati poco
  • Pallanuoto: vittoria convincente della BPM Sport Management contro la Roma Vis Nova

    Tre punti per dimenticare la delusione europea. La BPM Sport Management, nel turno infrasettimanale di Campionato (16ª giornata), giocato ieri pomeriggio, batte nella Piscina del Foro Italico la Roma Vis Nova per 20-9 (6-3, 3-2, 4-3, 7-1) e centra la sesta vittoria consecutiva. I Mastini
  • Volley – La UYBA vola ai quarti, ma che fatica!

    La UYBA torna da Minsk con la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Cev in tasca. Il ko per 3-2 (25-22, 22-25, 25-21, 24-26, 15-10) rimediato nella gara di ritorno degli ottavi in casa del Minchanka Minsk, infatti, consente alle farfalle di strappare il pass per il turno successivo in virtù
  • BCC Cup, il basket con il cuore raccoglie 10.000 euro per la fondazione Il Ponte del Sorriso

    Il primo trofeo BCC Cup è andato alla solidarietà. La grande partecipazione di pubblico sugli spalti del PalaBorsani e l’agonismo messo in campo dalla Pallacanestro Openjobmetis Varese e dal Legnano Basket Knights hanno fatto vincere il grande cuore del basket e di tutti gli appassionati della