Auto senza assicurazione o revisione, a Varese la multa arriva in meno di un secondo

Presentato ufficialmente Targa System, il nuovo strumento in dotazione alla Polizia Locale. In mezz'ora, davanti a Palazzo Estense, individuati 12 veicoli senza revisione e 9 senza assicurazione

18 giugno 2015
Guarda anche: Varese
Targasystem

Targasystem

Dimenticarsi di rinnovare l’assicurazione o la revisione dell’auto potrà costare caro a Varese. E sperare di non essere “beccati” diventerà quasi impossibile. 

E’ entrato in funzione in questi giorni a Varese Targa System, il nuovo strumento in dotazione alla Polizia Locale, che consente, attraverso un sistema laser di riconoscimento delle targhe dei veicoli, di sapere in un lasso di tempo brevissimo se il veicolo sia in regola.

E quando parliamo di tempo brevissimo, intendiamo meno di un secondo. La prova effettuata giovedì mattina dalla Polizia Locale, in via Sacco, davanti a Palazzo Estense, ha dimostrato come l’elaborazione dei dati del veicolo all’interno del database avvenga in appena 700 millesimi di secondi.

Questa mattina “dimostrazione” pratica in via Sacco, con l’assessore Carlo Piatti, il commissario capo Matteo Ferrario e due pattuglie con quattro agenti.
Il sistema (costo 5 mila euro) funziona così: una telecamera posizionata sulla prima auto della polizia locale rileva il passaggio dei veicoli, memorizzando la targa e confrontandola in pochi secondi con le banche dati della Motorizzazione (per le revisioni), di ANIA (per le assicurazioni) e del Ministero dell’Interno (per le auto rubate). Un alert si attiva se qualcosa non va: il computer segnala l’anomalia in tempo reale al tablet della seconda pattuglia, “a valle”, che procede a fermare l’auto, a fare un’ulteriore verifica e nel caso a sanzionare o sequestrare il veicolo. In mezz’ora di conferenza stampa sono stati rilevati 21 veicoli, 12 senza revisione e 9 senza assicurazione.
Le sanzioni vanno dai 170 euro per la mancata revisione agli 800 con sequestro del mezzo per chi circola senza assicurazione (o assicurazione scaduta), come ha spiegato il commissario Ferrario.
“I controlli saranno assidui – ha detto -: il servizio ottimale prevede l’impiego di tre pattuglie, perché effettivamente le auto segnalate sono molte, ed occorrono più agenti per i controlli della seconda fase”.
“Purtroppo in Italia il numero di incidenti è ancora troppo alto – ha commentato l’assessore -: viaggiare su un’auto non revisionata può provocare gravi danni, per non parlare di chi è senza assicurazione. La tecnologia è assolutamente vantaggiosa nei controlli, permette di ottimizzare i tempi e costituisce anche un deterrente per gli automobilisti: per chi non ha fatto la revisione perché si è dimenticato, per esempio, può essere un memo utilissimo…per effettuarla immediatamente!”.

Le strade principali dove verranno effettuati i controlli saranno viale Europa, via Giordani, viale Aguggiari e viale Ippodromo. Ma anche le altre strade che presentano una lunghezza adeguata per il posizionamento di tre pattuglie.

 

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    openjobmetis-cavaliero Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti