Auschwitz “Lasciate la Polonia ai polacchi”

Minacce contro una guida italiana. Rivolta della Polonia contro le guide straniere

11 marzo 2018
Guarda anche: Mondo

Uno slogan che riporta la scritta “La Polonia ai polacchi” e una stella di David, il gesto della Polonia per dire basta alle guide straniere.

La rivolta si è accesa negli ultimi giorni, in particolare contro Diego Audero, italiano 35enne di Cuneo che da più di 10 anni vivere in quelle zone. Audero aveva allestito e curato la mostra sugli internati militari italiani nei lager tedeschi in Polonia nel periodo 1943-1945, ospitata dall’Istituto italiano di cultura di Cracovia e da lunedì in quello di Varsavia. L’uomo fa Guida turistica di professione, dopo questa rivolta ha raccontato “Mi sento ferito e triste per l’accaduto perché la Polonia io la considero come casa mia. Mi ritengo totalmente integrato nella società e a Cracovia sto benissimo. Da circa un anno ho però avvertito che frange dell’ambiente sono diventate ostili verso gli stranieri, ma io non riesco a sentirmi tale”. 

Dalla sua parte la direzione del Museo che si schierata subito in sua difesa “Voglio ringraziare la direzione che è prontamente intervenuta in mia difesa, ma anche tutti i miei amici e colleghi che mi hanno dimostrato la loro vicinanza e la loro solidarietà per quanto accaduto”.

Tag:

Leggi anche: