Arriva “Bicipace”, una carovana che pedala per diffondere la pace e il rispetto per l’ambiente. L’edizione 2014 “per un’Europa libera dagli Ogm”

La manifestazione si svolgerà domenica 1 giugno e attraverserà il Parco del Ticino, luogo simbolo di una risorsa naturale minacciata dalla terza pista di Malpensa. Ad organizzare l’evento i circoli di Legambiente della provincia di Varese e della Lombardia, più altre realtà associazionistiche e no profit

31 Maggio 2014
Guarda anche: AperturaEuropa
Bicipace

Un tour per diffondere la pace. E per pace si intende anche il rispetto dell’ambiente, l’unico modo per garantire alle future generazioni un luogo dove vivere senza difficoltà o conflitti.

“Se vuoi la pace, custodisci la terra e le sue risorse”.
L’Italia è sempre più protagonista nello sforzo di pace globale, grazie alle energie rinnovabili.
Domenica nel Parco del Ticino torna la BICIPACE, migliaia di ciclisti sotto le bandiere arcobaleno.
In un mondo in cui la competizione per l’accesso alle risorse naturali, energetiche e alimentari si fa sempre più tesa, fino a sfociare in conflitti armati come quello attualmente in corso in Ucraina, ci sono tanti modi per placare i venti di guerra, ma il più importante può essere agito da chiunque: è quello di diventare custodi della terra, moderando i consumi, evitando gli sprechi, utilizzando le forme di energia a cui ciascuno può avere accesso senza schiacciare i diritti di popoli che hanno la sventura di vivere in Paesi petroliferi o di essere attraversati da gasdotti o oleodotti.

“Crediamo in un mondo senza guerre e senza armi e vogliamo una politica che riduca le spese militari in favore di questioni più urgenti come appunto l’ambiente e i nostri territori – dichiara Flavio Castiglioni, del direttivo regionale di Legambiente Lombardia – quello che ci minaccia oggi in Italia, infatti, non sono le guerre ma l’inquinamento, il consumo di suolo, il rischio idrogeologico, i cambiamenti climatici e i reati ambientali. Per difenderci da questi nemici non servono inutili e pericolose armi ma politiche che intendano invertire la rotta e decidano di investire sull’ambiente e sul nostro futuro”.

“Il binomio pace-ambiente non è per nulla retorico – insiste Barbara Meggetto, direttrice di Legambiente Lombardia – la sostenibilità ambientale ed energetica nelle scelte delle famiglie e delle imprese italiane è infatti il più straordinario peace keeper di cui disponiamo, con cui ciascuno di noi può fare la propria parte nella prevenzione di conflitti nell’intero scacchiere globale. A questo duplice impegno, verso le risorse naturali e i popoli del pianeta, è dedicata da 32 anni una delle manifestazioni di maggior successo dell’associazionismo lombardo, la Bicipace che annualmente raduna migliaia di ciclisti nella rigogliosa cornice del Parco del Ticino”.

I numeri delle rinnovabili sono numeri di pace, come quelli delle centinaia di migliaia di famiglie che hanno messo pannelli fotovoltaici sui loro tetti, o che hanno isolato le loro case per non disperdere energia, o hanno scelto di usare la bici per i loro spostamenti. E come quelli delle migliaia di persone che intraprenderanno la annuale BICIPACE, la grande manifestazione a pedali che percorrerà domenica le strade di oltre 50 comuni tra Milano, Varese e Novara, per chiedere tutela e rispetto per l’ambiente, il territorio e le risorse naturali.

Il corteo di biciclette attraverserà gli splendidi scenari del Parco del Ticino, patrimonio naturale di rilevanza regionale sottoposto a troppe minacce, tra le quali spicca il  progetto della terza pista di Malpensa, per poi giungere alla Colonia Fluviale di Turbigo dove da mezzogiorno a sera troveranno spazio un ristoro bio locale, eventi, laboratori, musica, incontri.

All’interno di BICPACE si potrà inoltre ribadire il No agli OGM e chiedere che il nostro Governo s’impegni durante il semestre europeo di presidenza italiana affinché l’UE adotti una nuova regolamentazione che consenta agli stati membri di vietare coltivazioni OGM anche per ragioni economiche sociali nonché parlare di solidarietà grazie al sostegno di due  progetti in Senegal e El Salvador.

A organizzare l’edizione 2014 della Bicipace sono i circoli di Legambiente di Turbigo, Busto Arsizio,  Parabiago, Gallarate, Cassano Magnago, Nerviano, Arluno, Canegrate, Rho, Saronno, Lainate e Varese – Scuola di Babele, Libreria che non  c’è – I cani sciolti – Amicinbci – Emergency – CastanoNOF35 – Verdi Ambiente e Società, Ecoistituto della valle del Ticino e il coordinamento dei comitati no tangenziale.

Tutte le info sul percorso, i punti di ritrovo ed il programma della giornata sono disponibili su http://bicipace.org
Oppure chiamando cell. 3334169293, scrivendo a bicipace@yahoo.it, postando sul gruppo in Facebook: “Bicipace”, o su twitter @bicipace

La manifestazione non prevede un rientro organizzato, ma è possibile un ritorno treno+bici da prenotare allo 3334169293 o scrivendo a bicipace@yahoo.it.

Gli orari delle partenze

ABBIATEGRASSO 9.15 Piazza Castello
ARLUNO 10.15 Piazza Pozzo Bonelli
BAREGGIO 9.15 Piazza Centrale
BERNATE TICINO 11.30 Ponte sul Naviglio
BOFFALORA 11.00 Piazza Matteotti
BUSTO ARSIZIO 9.30 Piazza Santa Maria
BUSTO GAROLFO 10.30 Piazza Mercato
CANEGRATE 10.15 Piazza Mercato
CARDANO AL CAMPO 9.45 Piazza Mazzini
CASOREZZO 10.45 Piazza San Giorgio
CASTANO PRIMO 11.45 Piazza Mazzini
CASTELLANZA 9.00 Piazza del Comune
CASTELLAZZO DEI BARZI 9.50 Via XX luglio
CORBETTA 9.50 Via Silvio Pellico
CUGGIONO 12.00 Piazzale dello Sport – Piscina
DAIRAGO 10.00 Via XXV aprile ang. Via Verdi
FERNO 10.15 Piazza Dante
GALLARATE 9.15 Piazza della Libertà
INVERUNO 11.20 Piazza San Martino
LEGNANO 9.30 Galleria Cantoni Piazza Ferrè
LONATE POZZOLO 10.30 Piazza S. Ambrogio
MAGENTA 10.20 Via Petrarca (melograno)
MALVAGLIO 12.15 Via Toti angolo sp. 127
MARCALLO 10.00 Piazza Italia
MARNATE 8.45 Piazza Sant’Ilario
NERVIANO 9.25 Piazza della Vittoria
OLGIATE OLONA 8.45 Piazza V. Libertà
OSSONA 10.30 Piazza Litta
PARABIAGO 9.45 Piazza del Comune
POGLIANO 9.10 Piazza AVIS – AIDO
RHO 8.30 Piazza Visconti (davanti al comune)
ROBECCO SUL NAVIGLIO 9.45 Piazza 21 luglio
SAN GIORGIO 9.50 Piazza Mazzini
SANTO STEFANO 10.15 Piazza della Chiesa
SARONNO 8.15 Piazza Libertà
SEDRIANO 9.30 Piazza del Seminatore
SOMMA LOMBARDO 10.00 Frazione Maddalena Piazza Visconti
TURBIGO 11.00 Piazza del Comune
VANZAGHELLO 9.45 Piazza mercato
VANZAGO 9.00 davanti al Comune
VILLA CORTESE 10.10 Piazza V. Veneto
VITTUONE 9.50 Via Villoresi, 23

Tag:

Leggi anche:

  • Olimpiadi 2026, oltre un miliardo per opere e infrastrutture territorio

    Oltre un miliardo di euro messo in campo da Governo e Regione Lombardia per le Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026. Il Governo impegna 473 milioni di euro, la Regione – con il ‘Piano Lombardia’ – ne mette a disposizione 574. Di questi, 134 milioni sono destinati alle opere
  • Milano Wine Week, Lombardia vetrina dell’Italia nel mondo

    “La Lombardia è la vetrina dell’Italia nel mondo. Milano è la città più frizzante, più innovativa, più proiettata al futuro; il luogo ideale per un grande evento internazionale del vino come Milano Wine Week. Anche perché il vino prodotto in Lombardia è sempre più apprezzato, sia in
  • Inaugurato a Palazzo Pirelli il nuovo Baby Pit Stop UNICEF

    In occasione della Settimana Mondiale dell’Allattamento al Seno Materno è stato inaugurato a Palazzo Pirelli il Baby Pit Stop, un nuovo e confortevole spazio riservato alle mamme che vogliono allattare il proprio bambino e provvedere al cambio di pannolino quando si trovano fuori casa.
  • Turismo: dalla Regione 500mila euro per il ritorno dei treni storici

    Un servizio che prevede ovviamente un programma completamente rivisto e rimodulato a causa dello stop dovuto alla pandemia, che ha visto il Sebino Express ripartire il 6 settembre e il Lario Express esattamente una settimana più tardi, il 13 settembre, e che ha già corse organizzate sino al 25