Arrestati per furto tre nordafricani irregolari

La Volante ha fermato i tre uomini dopo un tentativo di fuga

29 marzo 2016
Guarda anche: Varese
FB_IMG_1459253512602

 

Nella giornata di ieri 28 marzo, gli agenti della Volante della Questura di Varese hanno arrestato tre uomini per furto aggravato in concorso.

Nel pomeriggio, la Squadra Volante è intervenuta in quanto allertata da un cittadino ha riferito di aver notato tre uomini intenti a scassinare probabilmente due registratori di cassa con un grande coltello in un parco comunale.

Arrivati sul posto, gli agenti si sono effettivamente imbattuti in tre individui che armeggiavano con una scatola di colore nero, i quali alla vista degli agenti hanno tentato di allontanarsi abbandonando al suolo il registratore accanto ad un sacco rosa di yuta. Bloccati, sono stati identificati: un quarantenne ed un quarantasettenne marocchini ed un quarantunenne tunisino, tutti con a carico diversi precedenti penali contro il patrimonio ed un provvedimento di espulsione in quanto irregolari sul territorio nazionale. Dal sopralluogo effettuato, gli operatori hanno recuperato un coltello, danneggiato alla punta, insieme a numerose ricevute di pagamento con l’intestazione di un ristorante giapponese di Varese. Inoltre, addosso al quarantenne sono stati rinvenuti circa 6 grammi di Hashish.

Giunta al ristorante, la Volante ha realmente appurato la sussistenza di segni di effrazione sulla porta di sicurezza laterale e che ignoti si erano introdotti all’interno del locale mettendo a soqquadro la zona bancone e la cassa. Nei pressi del bancone, è stata rinvenuta altresì la punta del coltello corrispondente perfettamente alla punta mancante della lama rinvenuta al parco probabilmente utilizzato per scassinare la cassa.

I tre sono stati arrestati per furto aggravato in concorso e denunciati per la violazione di cui all’art. 14 co 5 bis del D. Lvo 286/98 per inottemperanza ai precedenti decreti di espulsione emessi dalla Questura di Varese. Il quarantenne è stato inoltre deferito per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti.

Per la giornata odierna è stato disposto il processo per direttissima.

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare