Andrea Badoglio candidato sindaco a Varese

Il vicepresidente nazionale e presidente lombardo dell'associazione antiracket e antiusura ''Sos Italia Libera'' ufficializza la sua corsa alle comunali dell'anno prossimo. E presenta la ''Lista Varese Civica''

08 ottobre 2015
Guarda anche: PoliticaVarese Città
Badoglio

Andrea Badoglio scende in campo. Candidandosi a sindaco di Varese con la “Lista Varese Civica”, formazione lontana dai due schieramenti politici e con l’obiettivo di dare voce e risposta ai cittadini. 

Il vicepresidente nazionale e presidente lombardo dell’associazione antiracket e antiusura “Sos Italia Libera”, protagonista dello stop al parcheggio alla Prima Cappella grazie all’esposto presentato dall’associazione, ha sciolto quindi le riserve e ha deciso di annunciare la sua intenzione di correre alle comunali.

Nelle prossime settimane inizierà la stesura del programma. Intanto, Badoglio ci tiene a sottolineare come “finora la mia lista, di quelle annunciate, è l’unica ad essere veramente civica e lontana dai partiti”. Una stoccata al Comitato Varese2.0, che proprio ieri ha annunciato la disponibilità a correre alle primarie di centrosinistra.

“A questo punto, visto che il comitato di fatto diventa una costola del Pd ed ha preso accordi politici, ad oggi l’unica “formazione” che si discosta dagli schieramenti di destra e sinistra e centro e si schiera per e con i Cittadini di Varese è Lista Varese Civica”dichiara Badoglio.

“Amare il territorio significa parlare alle persone, confrontarsi e fare qualcosa per svilupparlo, per farlo conoscere, sia dal punto storico culturale sia dal punto di vista civico – commenta Badoglio – sono disgustato dalla maggioranza della classe politica che, salvo poche eccezioni, è sorda nei confronti dei cittadini e non dà ascolto. Spesso infatti si sentono al di sopra di chiunque e pensano che parlare con un semplice umile cittadino che vuole dare un contributo sia una “perdita di tempo”, per usare una citazione detta da uno dei diretti interessati”.

Tag:

Leggi anche:

  • “Accompagnare mio figlio a scuola mi costa 360euro all’anno”

    Gentile Sindaco,  dopo che la città si è riempita di stalli blu, è mio dovere di cittadino scriverLe questa lettera. Comprendo i bisogni del Comune, ma come Sindaco Lei dovrebbe comprendere i bisogni delle famiglie e dei lavoratori che vivono nel territorio: esiste una via di mezzo tra i due
  • Addio a Giorgio Garagnani, ex sindaco di Germignaga

    L’Amministrazione comunale di Germignaga piange la scomparsa di Giorgio Garagnani, sindaco di Germignaga dal 1971 al 2004, faro della comunità ed esempio di dedizione e passione politica, sempre nell’interesse esclusivo della collettività. “Fatichiamo a trovare le parole per salutare
  • Mattia Cavallini, Comerio “Abbiamo constatato che il piano del governo è stato un totale fallimento”

    Mattia Cavallini, Capogruppo Opposizione a Comerio, prende atto della riflessione fatta dal Sindaco Aimetti sull’esperienza biennale di accoglienza dei migranti a Comerio e sulla Rete Civica dei Comuni per l’accoglienza e replica con una riflessione più ampia: “Lo scenario
  • Elezioni amministrative: ecco il resoconto dei comuni di Varese

    Affluenza in calo anche in provincia di Varese dove ha votato il 55,1% degli aventi diritto, 6,6 punti al di sotto dei risultati precedenti, quando a votare andarono il 61,70% degli elettori, ma al di là di questi numeri ecco come è andata e chi è stato eletto nei dodici comuni della provincia