Albizzate Valley Festival in grande stile con i Subsonica

Ricco programma per la XIV edizione. Ingresso domenicale gratuito

12 giugno 2016
Guarda anche: Culture e SpettacoloGallarate
avf albizzate valley

La valle, la musica, il ballo, la folla. Il 7, 8, 9, 10 luglio torna la quattordicesima edizione dell’Albizzate Valley Festival. Una rassegna musicale indipendente diventata ormai un classico dell’estate albizzatese che, grazie alla sua originale line up, ha saputo macinare successi nel corso degli anni. Oggi, l’AVF è un punto di riferimento per appassionati di musica alternativa provenienti da tutto il Nord Italia.


Nato dalla consolidata tradizione delle feste della birra e di paese, il festival di Albizzate ha saputo evolversi negli anni con la forza delle ambizioni dei giovani dell’associazione M.E.G.A. che lo hanno portato a diventare uno dei più interessanti casi di festival musicali indipendenti, giunto nelle scorse edizioni ad ospitare fino a 20mila partecipanti nell’arco dei canonici quattro giorni di concerti. L’unione di 200 volontari, la loro passione, le loro energie e la loro voglia di fare ha permesso di dar vita a un evento capace di riunire migliaia di persone sotto un palco, il grande palco del Parco La Fornace.

Anche per l’edizione del 2016, la kermesse albizzatese onora i suoi impegni: artisti altisonanti ma mai scontati, artefici di sonorità e stili diversi, line up costruita guardando soprattutto al panorama internazionale e una scaletta difficile da ritrovare in festival simili. In un evento che rimane saldamente ancorato ai principi dell’associazione giovanile: voglia di aggregare e promuovere nuovi progetti per giovani e attività senza scopo di lucro.

Si parte, quindi, il 7 luglio. Saranno i Subsonica a incendiare il palco durante la prima serata, dando così il via al loro tour estivo realizzato in occasione dei vent’anni di carriera. La quattordicesima edizione dell’AVF, quindi, parte con un’iniezione di suggestioni elettroniche/dance e ritornelli scintillanti, miscelate a ritmi drum’n’bass e energia rock. I Subsonica nascono nel 1996 a Torino. In questi vent’anni di attività, la band è riuscita sempre a sperimentare, coinvolgendo un pubblico in costante crescita. Nella loro musica l’elettronica, il dub, la dance e il rock si mixano in un insieme unico e originale che è il suono dei Subsonica, potente e inimitabile. Un viaggio sostenuto da grandissime canzoni e performance dal vivo che hanno reso i Subsonica l’unica band italiana capace di parlare un linguaggio internazionale. Le prevendite del concerto sono disponibili sul portale di Ticketone.it.
A scaldare i presenti, in vista del live dei Subsonica, I monaci del surf: band torinese dedita al Surf’n’Roll, i Monaci del Surf si presentano sul palco con kimono e maschere da luchadores (quelle utilizzate dagli atleti messicani di lotta libera) che coprono i loro volti. Dopo due anni passati ininterrottamente sui palchi d’Italia, i Monaci del Surf sono tornati in studio per portare a compimento quella che hanno da sempre considerato una trilogia: da qualche giorno, infatti, è uscito il loro terzo album Monaci del Surf III, che è una raccolta di cover suonate in chiave surf, oltre a due inediti.
Venerdì 8 luglio sarà la volta dei Mellow Mood. Protagonisti assoluti del reggae made in Italy, hanno calcato i palchi dei principali festival europei (Rototom Sunsplash, Summerjam, Sziget Festival) e oltreoceano. From California to Albizzate. Sì perché la band è al momento in tour tra Messico, Colombia e California. I Mellow Mood sono al quarto disco e forti di decine di milioni di visualizzazioni su YouTube. La serata sarà aperta dai TheGrado. Si tratta di un progetto di musica elettronica contaminata da influenze hip hop, soul e black music, con forti legami e riferimenti al reggae e al raggamuffin.
Sabato 9 luglio sarà l’occasione di assistere a un dj set unico nel suo genere. Sul palco del Valley, infatti, si esibiranno nell’unica data italiana i Nero, gruppo musicale elettronico britannico, formato a Londra e famoso in tutto il mondo. Nel 2012 i Nero hanno collaborato con i Muse alla produzione del singolo Follow Me. Il 15 agosto 2011 esce nei negozi Welcome Reality, album di debutto del gruppo, e per promuoverlo viene pubblicato un nuovo singolo Promises. L’album ed il singolo raggiungono rispettivamente la vetta delle classifiche degli album più venduti e dei singoli più venduti nel Regno Unito.
A spargere “good vibes” nella valle prima dei Nero, i Inude. Rivelazione elettronica del 2016, il duo ha un sound innovativo e sovversivo fatto di tappeti sonori e loop di batterie elettroniche miste a percussioni e un utilizzo accurato di archi.
Domenica 10 luglio, al Valley andrà in scena il progetto Sinestesie che coinvolge tre formazioni di spessore della scena musicale italiana: Aucan, già protagonisti sul palco di AVF, Godblesscomputers e Machweo. Sul palco dell’AVF, per la serata di chiusura, ci saranno anche gli Albedo che hanno vinto il premio della critica nell’edizione 2016 di “Sotto il cielo di Fred”. La band spazia dal pop d’autore al post rock con venature emo, si distinguono anche e soprattutto per i testi vicini al cantautorato.

Ma quest’anno l’associazione M.E.G.A., proprio perché ha fiducia nella propria storia, ha deciso di rendere gratuito l’accesso alla data di domenica. Così, le “magliette gialle” del M.E.G.A. hanno lanciato una campagna di crowdfounding, attraverso il portale Ulule che punta a coinvolgere tutti i partecipanti e gli estimatori di questo interessante progetto facendoli sentire parte integrante e veri sostenitori. L’obiettivo è quello di raccogliere 4 mila euro entro l’inizio della manifestazione che saranno destinati all’apertura gratuita domenicale (https://it.ulule.com/costruisci-valleyville/).

La ricetta del festival albizzatese è fatta di concerti ma anche di un contorno innovativo di tutto rispetto: dallo sport alle attività creative ad Albizzate ce ne sarà un po’ per tutti gusti. Si conferma, infatti, lo spazio delle attività sportive pomeridiane di Sabato e Domenica con i tornei di beach volley, bocce e bubble football. Il pomeriggio e le serate del festival saranno anche animate dalla particolare area creativa del festival che dopo gli apprezzamenti raccolti lo scorso anno ospiterà ancora workshop, attività ed espositori. Come sempre non mancheranno il buon cibo e birra a volontà.

Si conferma anche quest’anno la collaborazione con il progetto “Discobus” della cooperativa “Lotta contro l’emarginazione”, per la sensibilizzazione e la riduzione del rischio connesso all’uso di alcolici e stupefacenti.

Tag:

Leggi anche:

  • Volley – La UYBA vola ai quarti, ma che fatica!

    La UYBA torna da Minsk con la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Cev in tasca. Il ko per 3-2 (25-22, 22-25, 25-21, 24-26, 15-10) rimediato nella gara di ritorno degli ottavi in casa del Minchanka Minsk, infatti, consente alle farfalle di strappare il pass per il turno successivo in virtù
  • BCC Cup, il basket con il cuore raccoglie 10.000 euro per la fondazione Il Ponte del Sorriso

    Il primo trofeo BCC Cup è andato alla solidarietà. La grande partecipazione di pubblico sugli spalti del PalaBorsani e l’agonismo messo in campo dalla Pallacanestro Openjobmetis Varese e dal Legnano Basket Knights hanno fatto vincere il grande cuore del basket e di tutti gli appassionati della
  • Volley – UYBA in Bielorussia per la Coppa CEV

    Sono due le trasferte consecutive in calendario per la UYBA che poi, non essendosi qualificata per le Final Four di Coppa Italia (Firenze, 4/5 marzo), potrà tirare un po’ il fiato. Questa mattina le farfalle sono volate in Bielorussia, a Minsk, mentre domenica saranno di scena al Mandela Forum
  • La BPM Sport Management riparte dal Campionato

    Dimenticare l’Euro Cup e testa solo al Campionato. Questo è l’obiettivo della BPM Sport Management che, dopo essere stata eliminata in semifinale di coppa dal Digi Oradea, domani nella Piscina del Foro Italico, affronterà la Roma Vis Nova nel turno infrasettimanale valido per la 16ª di