Agenzia del Turismo, Longhin (Lega Nord): “Fallimento o attacco politico?”

Il consigliere provinciale si scaglia contro il buco trovato da Vincenzi

04 maggio 2016
Guarda anche: PoliticaVarese
Longhin

Ennesimo fantomatico “buco” trovato da Gunnar Vincenzi, oramai un vero esperto.
Ritengo necessario precisare, con dati di fatto e non con slogan elettorali, che è la Provincia di Varese ad essere fallita dopo meno di 2 anni di maggioranza Vincenzi che ha dismesso servizi e ceduto proprietà immobiliari allo Stato, quello stesso Stato che tramite il Governo Renzi ha tagliato quasi 35 milioni di euro di trasferimenti dall’insediamento Vincenzi ad oggi.

Dovessimo andare per punti, prima di tutto bisognerebbe spiegare che il bilancio 2014 è stato chiuso a Febbraio 2015 dall’amministrazione Vincenzi e nulla si è evinto riguardo fantomatici buchi di bilancio: sviste, incapacità nel leggere i numeri o semplicemente il fatto non sussiste? Lo schema della stima finanziaria al 30 giugno 2015 vede un totale entrate di 133.463,67 euro e un totale uscite di 102.691,79 con un saldo netto di 30.771.88.

Perché allora, contrariamente ad ogni logica territoriale, si è messa in liquidazione l’agenzia del Turismo tra l’altro a due mesi dall’apertura di Expo chiudendo anche il sito internet riaperto poi frettolosamente dopo le proteste degli albergatori?

Nel dettaglio Vincenzi si dimentica di dire che i 128 mila euro di “buco”, in parte sono dati dai circa 30 mila euro di TFR non pagati e dovuti perché messa in liquidazione l’agenzia, 30 mila euro di professionisti non pagati e i famosi volantini (materiale pubblicitario) poi usati dalla Provincia senza un documento o una fattura di uscita tanto da meritare un servizio di “Striscia la notizia” il 19 marzo scorso.

La scelta di mettere in liquidazione l’agenzia ha fatto perdere alla stessa 2 bandi già assegnati, uno da regione Lombardia per 20 mila euro, e 1 da fondazione CARIPLO da 12 mila euro.
Come al solito Vincenzi vede buchi dappertutto, come quelli inesistenti nella strada provinciale 30 di Cunardo costati 800 mila euro ai cittadini della provincia di Varese per addolcire il capogruppo Bertocchi.

Chiedo a Vincenzi: sono casuali le dimissioni di oggi, il giorno dopo la presentazione dei libri in tribunale, del dottor Carlo Rampini, ora componente del cda dell’agenzia formativa, nominato dallo stesso Vincenzi e prima liquidatore dell’agenzia del turismo?

Giuseppe Longhin (consigliere provinciale Lega Nord)

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo
  • Pallanuoto, 24ª giornata: la BPM Sport Management nella tana del Torino ‘81

    Torna il campionato di Serie A1. Ad un mese dalle Final Six di Torino, la BPM Sport Management domani sarà proprio nel capoluogo piemontese per sfidare il sette di coach Aversa. Una sfida in cui i Mastini sono i favoriti sulla carta, ma che non dovranno assolutamente sottovalutare in quanto il