A Malnate arriva il Parco per Tutti: per bambini disabili e non

I lavori andranno avanti fino a marzo. Si tratta del primo parco inclusivo della provincia di Varese, un progetto che ha coinvolto tutti i malnatesi

09 novembre 2015
Guarda anche: Varese
10.Parco Inclusivo_aperitivo gruppo FB

Sono iniziati lunedì 3 novembre i lavori di preparazione dell’area  di Piazza delle Tessitrici a Malnate, dove sorgerà UN PARCO PER TUTTI, il primo parco giochi inclusivo della Provincia di Varese.

Il Comune di Malnate ha dato il via alle opere di deimpermeabilizzazione dell’area, a cui seguirà la posa del massetto di cemento. 

Ecco il cronoprogramma

“Entro il 15 novembre 2015 ci occuperemo dei canali – spiegano i promotori del progetto – dei pozzi perdenti e della piastra su cui sorgerà il parco e della realizzazione dei passaggi in porfido; entro marzo 2016 (probabilmente la prima settimana di marzo) in 4 giorni avverrà la posa dei giochi e subito dopo impiegheremo 2 giorni per la posa della gomma”.

Una questione molto sentita dalla cittadinanza è la messa in sicurezza dell’area di Piazza delle Tessitrici: “Il Comandante della Polizia Locale e il Vice Sindaco Maria Croci hanno visionato proprio questa settimana le registrazioni dell’area per verificarne il corretto funzionamento. A breve verrà inoltre implementato un nuovo software che permetterà di migliorare ancora di più il complessivo sistema di videosorveglianza” spiega il primo cittadino Samuele Astuti.

“Una volta terminata la raccolta fondi, prevista entro fine anno, procederemo con l’ordine di acquisto dei giochi. Il nostro fornitore, l’azienda danese Kompan, effettuerà la consegna entro 5 settimane e appena le condizioni meteo lo consentiranno, procederemo con l’installazione dei giochi e la posa della gomma” precisa Davide Gardon, Consigliere di ASD Gymnic Club.

Emanuela Solimeno, la mamma di un bambino disabile che ha lanciato l’iniziativa, spiega il lavoro svolto in questi mesi con LifeAbility, Gymnic Club e Maristella Schiavulli:

“Quando a Marzo siamo partiti con il progetto non immaginavamo che in soli 8 mesi saremmo stati così vicini a completare la raccolta fondi, questo è stato possibile soprattutto grazie ad un grande lavoro di squadra, alla stretta collaborazione con l’Amministrazione Comunale, che ci ha supportati durante tutti questi mesi e all’incredibile risposta ricevuta dalla cittadinanza e da tutto il territorio circostante”.

L’impegno è stato massimo da parte di tutta la squadra del Parco, racconta la Signora Solimeno: “il primo passo dopo aver preso accordi con il Comune, è stato lanciare l’iniziativa attraverso Facebook con una Pagina dedicata al Progetto, che ha generato un vero e proprio passaparola rivelatosi preziosissimo per gli sviluppi successivi.

Mediante gli organi di informazione e il materiale divulgativo realizzato dallo Studio Visiva Communication, ci siamo assicurati la massima diffusione su tutto il territorio.

I primi tempi ogni componente della squadra ha promosso il progetto tra amici, conoscenti e presentato l’iniziativa  ad aziende, fondazioni, associazioni e comitati”.

La raccolta fondi è stata alimentata in maniera trasversale da tantissime iniziative promosse sul territorio:

“Sono stati molteplici gli eventi di raccolta fondi dedicati al parco: uno spettacolo teatrale con La Compagnia de la Mascherpa, la cena con delitto al Ristorante Le Fontanelle a cura dell’Associazione Anima e Azione, la cena benefica al Ristorante Le Delizie con la prestigiosa collaborazione dello chef malnatese Sergio Barzetti, il famoso Aperitivo CARRRICO di Luca Alfano presso il Byblos Café. Numerose iniziative per i più piccoli sono state promosse dall’Animatore per Bambini Nino Galici (Salamino) tra cui una partita di calcio con la Nazionale Italiana dell’Amicizia”.

 

Anche le Associazioni sportive territoriali hanno contribuito con diversi eventi:

“HS Varese ha organizzato un incontro di basket in Carrozzina contro il Briantea Cantù 84, alcune associazioni affiliate allo CSEN Varese hanno realizzato una partita benefica di Softair Lasertag, Gymnic Club e LifeAbility hanno proposto una giornata dedicata allo Sport per TUTTI, con un evento Fitness e dimostrazioni sportive di squadre con atleti disabili. Hanno partecipato inoltre con una donazione la Polisportiva Intercomunale di Cagno, l’Associazione Junior Tennis Training, Varese Academy e la Scuola di danza Armonia” spiega Gardon.

 

Il Presidente di LifeAbility, Valentino Statella, precisa che la raccolta fondi è proseguita in maniera rapida grazie alle donazioni arrivate da importanti gruppi aziendali del territorio: “la prima azienda a credere fortemente nel nostro progetto è stata LATI Industrie Termoplastiche, sono poi seguite Openjobmetis, la Farmacia Comunale e Perin Ponteggi.”

“La Fondazione della Comunità di Malnate e la Fondazione Comunitaria del Varesotto hanno premiato il nostro progetto assegnandoci due importanti contributi” sottolinea Statella.

Tante donazioni sono arrivate da altre Associazioni territoriali che hanno creduto nel valore di questo progetto: CAI Malnate, Sestero Onlus e Il piccolo Cantiere delle Arti Varie.

“Ci teniamo a segnalare le iniziative di raccolta fondi più curiose destinate al nostro Parco per TUTTI: grazie alla mediazione dell’Associazione Big Bang, il Barbershop AndreLAB Man, per tutto il primo mese di scuola, ha devoluto una percentuale del ricavato su tutti i tagli al progetto. Un giovane rapper della nostra città, Toon Calvo, ha composto una canzone sul tema della disabilità devolvendoci interamente i proventi della vendita del CD. Il Cral dell’azienda ELMEC ha organizzato una lotteria tra i dipendenti raccogliendo una somma consistente. Il Gruppo FB “Il Bello di Malnate e Dintorni” ha organizzato presso il Byblos Cafè un aperitivo di ritrovo con possibilità di effettuare una donazione libera al progetto.  La primissima iniziativa di raccolta fondi è stata promossa dal negozio EurekaKids di Varese che ha realizzato dei laboratori creativi per bambini e dispone di un box di raccolta fondi ancora oggi” racconta la Signora Solimeno.

Numerosi i cittadini che hanno versato il proprio contributo attraverso il  sistema di crowdfunding oppure con metodi più tradizionali grazie ad alcuni salvadanai posizionati negli  esercizi commerciali di Malnate (Byblos cafè, Bar Borsa, Calzolaio di Via Conconi, Belli e Pelosi servizio di Toelettatura).

“Fondamentale è stato il supporto delle famiglie malnatesi e di tutti gli ordini scolastici dell’Istituto Comprensivo I. Masiq. Quest’anno il nostro progetto è stato inserito nell’ambito della Settimana della Solidarietà in cui tutti i bambini e ragazzi delle scuole hanno portato un contributo da destinare ad Associazioni e Progetti di volontariato. La nostra iniziativa è stata premiata con un contributo di 1000€ insieme ad altre 5 associazioni. Anche l’Asilo Nido Comunale, i Comitati Genitori delle scuole Battisti, Bai, Sauro e Umberto I, unitamente ad AGM Associazione Genitori Malnate, hanno realizzato delle iniziative di raccolta fondi indipendenti destinate al progetto” racconta Maristella Schiavulli responsabile dei rapporti con le Associazioni e i Comitati locali. “Inoltre, l’intero ricavato della Festa cittadina di quest’anno è stato destinato al nostro Parco per TUTTI”.

“Al momento abbiamo sul conto corrente dedicato al progetto quasi €43.000, per raggiungere l’obiettivo finale di €50.000 abbiamo in sospeso alcune promesse di donazione, ma soprattutto puntiamo moltissimo  sull’evento che verrà realizzato dall’Associazione di Castiglione Olona Favolandia “Bimbi in Festa”, che dovrebbe portare nelle nostre casse il contributo necessario a terminare la raccolta fondi” Spiega Valentino Statella Presidente di ASD LifeAbility.

 

L’evento Bimbi in Festa si terrà al Palazzetto dello Sport di Malnate il 14 e 15 novembre e vedrà la collaborazione di numerosi artisti e associazioni. Nelle due giornate sono previsti laboratori creativi, esibizioni sportive, gonfiabili, animazioni per bambini, spettacoli di magia, musicali, di clauneria e la spettacolare esibizione del Gruppo “I Truzzi Volanti” sabato sera. Durante tutto l’evento sarà aperto uno stand gastronomico a cura dei Monelli della Motta. Ingresso 2€. per maggiori info sul’evento consultate la pagina FB di Favolandia Castiglione.

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti