A Capolago torna la festa delle penne nere

Alpini e banda insieme da venerdì sera sino a domenica 24 a suon di polenta

14 luglio 2016
Guarda anche: Culture e SpettacoloVarese
Fotoalpini

Si rianima il “bosco” di Capolago. In via del Porticciolo – nel prato che si affaccia sulla provinciale della Schiranna –  torna la festa degli Alpini. Dalle ore 19.00 di venerdì 15 luglio si aprono le danze della sagra che ha per protagonisti il gruppo Alpini Alfonso Rodili e la Banda Giuseppe Verdi.

 

Ad accogliere gli ospiti, anche quest’anno, ci sarà un folto gruppo di volontari. Durante la terza settimana di luglio ben 140 volontari lavoreranno sia a pranzo che a cena per mantenere viva quella che ormai si è imposta come una tradizione. «È un’occasione importante – ricorda Bruno Pasquot, segretario del gruppo Alpini – per creare comunità attraverso l’aggregazione delle realtà presenti a Capolago. Sono dieci giorni di lavoro intenso ma alla fine quello che conta è stare insieme divertendosi».

Da sabato 16 fino a domenica 24 luglio, lo stand gastronomico funzionerà, tutti i giorni, sia a pranzo che a cena. Il menù con 36 voci, tra cibo e bevande, rimane intoccabile. Non può mancare la polenta: il piatto tipico alpino sarà servito con zola o, per i buon gustai, con l’asino. Non mancheranno fritto misto e patatine fritte ma ci saranno anche salamini, spiedini, braciole e molto altro ancora. Ovviamente non mancherà del buon vino, come tradizione alpine impone.

Altra tradizione consolidata è la solidarietà: l’incasso della manifestazione, infatti, sarà devoluto in beneficenza a diverse associazioni presenti sul territorio varesino. «Aiutare chi ha bisogno – continua Bruno Pasquot – è da sempre uno degli obiettivi degli Alpini, soprattutto in un momento difficile come quello attuale. La soddisfazione più grande è l’essere ripagati dal sorriso delle persone che aiutiamo».

Altra realtà protagonista è la Banda Giuseppe Verdi di Capolago che col presidente Marco Ambrosetti commenta: «La collaborazione con gli Alpini va avanti da anni. Questa per noi è una festa importante: la nostra fatica è ricompensata dall’enorme partecipazione che abbiamo visto in questi anni. E siamo convinti che anche quest’anno sarà così».

 

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/512194768969208/

 

Tag:

Leggi anche: