20 anni fa l’omicidio a Miami di Gianni Versace

Ricorrono oggi i 20 anni dalla scomparsa di Gianni Versare, il grande stilista Italiano che da Reggio Calabria arrivò sul red carpet di Los Angeles

15 luglio 2017
Guarda anche: Italia

Fu assassinato per mano di Andrew Cunanan, un tossicodipendente dedito alla prostituzione omosessuale, davanti alla sua casa di Miami Beach: quell’anno lo stilista di Reggio Calabria avrebbe compiuto 51 anni. Oggi, esattamente a 20 anni dalla sua scomparsa, l’Italia intera lo ricorda consacrandolo come uno dei più grandi geni della storia della moda italiana.

Nacque a Reggio Calabria il 2 dicembre 1946 ma inseguì il suo sogno legato alla moda trasferendosi a Milano: era il 1972, il Made in Italy era ancora qualcosa di astratto ma lui sapeva esattamente cosa voleva e iniziò a firmare importanti collaborazioni con grandi aziende (Florentine Flowers, Callaghan, Genny, Alma) grazie alle quali arrivò presto al successo. E’ nel 1978 infatti che riuscì a debuttare con la prima collezione a Milano con una sfilata a Palazzo della Permanente. Gianni Versace con i suoi abiti aveva creato uno stile nuovo, dove si fondevano insieme l’eros della storia e il sex appeal della Magna Grecia. Il suo obiettivo, oltre che cambiare la storia della moda, era solo uno Quando le persone guarderanno a Versace dovranno sentirsi atterrite, pietrificate, proprio come quando si guarda negli occhi la Medusa”.

Gianni Versace diventò ben presto un’icona dello stile italiano e trovò la sua fama in tutto il mondo, arrivando anche a vestire alcuni grandi: Madonna, Prince, Jennifer Lopez fino a Lady D.

Con la morte di Versace l’Italia ed il mondo perdono lo stilista che ha liberato la moda dal conformismo, regalandole la fantasia e la creatività” scrisse il regista e amico Franco Zeffirelli quando ricevette la notizia della sua scomparsa. I funerali si svolsero pochi giorni dopo presso il Duomo di Milano e vi presero parte tantissimi tra cui Diana, Naomi Campbell, Elton John e Sting. Proprio questi ultimi intonarono insieme The Lord is my Sheperd durante la celebrazione.

Tag:

Leggi anche:

  • Attilio Fontana “Vogliamo le ZES”

    “Uno dei miei impegni da governatore sarà trattare con il prossimo Governo nazionale per la realizzazione delle Zone Economiche Speciali, peraltro già previste dal Governo per alcuni porti del Mezzogiorno, per cui noi lavoreremo per realizzare le Zone Economiche Speciali nelle aree di
  • Sanità in tilt, sciopero programmato per il 23 febbraio

    “Cambia la data, ma non le ragioni e le finalità del nostro sciopero – spiega Andrea Bottega, segretario nazionale NurSind – Il 26 febbraio, giorno da noi scelto per astenerci dal lavoro, infatti, risultava troppo ravvicinato a quello individuato dai camici bianchi. Abbiamo quindi deciso di
  • Via al Testamento Biologico

    In otto articoli si disciplina la normativa sulle cosiddette «dichiarazioni anticipate di trattamento», vale a dire la possibilità di indicare a quali terapie si vuole rinunciare e a quali condizioni nel caso in cui a un certo punto si sia impossibilitati a esprimere la propria
  • WhatsApp Business, in Italia la chat dedicata alle aziende

    WhatsApp business arriva in Italia, la nuova applicazione per smartphone (disponibile anche sul PC) fornisce ai suoi utenti un nuovo modo di tenere divisi lavoro e vita privata.  “I nostri utenti in tutto il mondo usano WhatsApp per comunicare con piccole attività a cui sono interessati, dal